18 agosto 2018
Aggiornato 12:00

Serracchiani in visita alla Cooperativa sociale «Il Giglio»

Una realtà che da oltre 25 anni assiste e segue portatori di vari tipi di problematicità provenienti da diversi Comuni del territorio pordenonese.
Serracchiani insieme allo staff della cooperativa di Porcia
Serracchiani insieme allo staff della cooperativa di Porcia (Foto ARC Montenero)

PORCIA - «Integrare persone diversamente abili in un percorso lavorativo che le impegni e ne valorizzi le capacità, è una soluzione di grande valore sociale che dà grande prestigio all'intera comunità regionale». Con queste parole la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha commentato la visita alla Cooperativa sociale ‘Il Giglio’ di Porcia, che da oltre 25 anni assiste e segue portatori di vari tipi di problematicità provenienti da diversi Comuni del territorio pordenonese.

Nel corso della visita, Serracchiani è stata accompagnata dalla presidente della Cooperativa Bruna Bergamo, assieme al socio fondatore de ‘Il Giglio’ don Sergio Moretto, il direttore della struttura Massimo Piccin e suor Cecilia della casa accoglienza Arcobaleno. La presidente ha potuto così conoscere da vicino il servizio offerto dal centro diurno socio-occupazionale; al suo interno viene garantito il servizio residenziale di una comunità alloggio per adulti diversamente abili che accoglie in maniera stabile per tutto l'anno dieci ospiti e un centro diurno frequentato da un'altra ventina di persone. L'attività è garantita grazie all'impiego i diciotto volontari.

Particolare apprezzamento è stato espresso dalla presidente Serracchiani per il programma messo in pratica nei centri della Cooperativa, dove utenti e volontari sono impegnati nei laboratori di lavorazione conto terzi per il confezionamento di ferramenta, inscatolamenti, cablaggi e assemblaggi. «Un progetto - ha detto la presidente - che ci fa capire come dobbiamo continuare a dare valore ed investire nelle abilità di queste persone, le quali trovano un ruolo attivo nella comunità grazie ai servizi proposti dalla cooperativa».