16 ottobre 2018
Aggiornato 16:00

‘Meglio tarde che mai’: la commedia con Pampaloni e Cancellieri a Pordenone

Nella settimana della festa della donna, ecco la proposta di uno show musicale molto originale, dove con una serie infinita di gag vengono strappate risate al pubblico senza volgarità
Meglio 'tarde' che mai...
Meglio 'tarde' che mai... (Uff.stampa Frescoteatro Social)

PORDENONE - Saranno risate inarrestabili per il nuovo appuntamento della rassegna teatrale FrescoteatroSocial Concordia. Giovedì 10 marzo alle 21 sul palco dell’Auditorium Concordia di Pordenone andrà in scena ‘Meglio tarde che mai’, la commedia di e con Franca Pampaloni e Nicanor Cancellieri e la regia di Rita Pelusio che ha vinto lo scorso anno il Gran Premio dello Spirito. Nella settimana della festa della donna, ecco la proposta di uno show musicale molto originale, dove con una serie infinita di gag vengono strappate risate al pubblico senza volgarità. Nicanor (en travesti, ma con grande immedesimazione nella parte) e Franca interpretano due attempate e divertentissime vecchiette, Elsa e Ada, musiciste che suonano in ricordo della terza loro compagna, Rose, il cui ritratto è sempre presente sul pianoforte.

Le due musiciste, di ritorno sul palco dopo anni d’assenza, dimostreranno di non essere del tutto ‘arrugginite’, dando vita a uno spassoso concerto comico dove sonorità inedite, arie classiche e interpretazioni impeccabili fanno da sfondo ad animazioni di figura, gag virtuose e surreali, trucchi di magia. Uno spettacolo «comico-musicale al femminile» che lascerà il pubblico a bocca aperta anche grazie alla bravura dei due protagonisti.
Franca Pampaloni, pianista precoce e poi fisarmonicista, è un attrice dalle mille sfaccettature: clown esperta, musicista e compositrice che con i suoi spettacoli ha girato l'Italia, la Spagna, il Portogallo e la Svizzera. Insieme a lei, sul palco del teatro Concordia anche Nicanor Cancellieri, flautista argentino di fama che ha studiato dalla commedia dell’arte alla giocoleria, riuscendo nei suoi spettacoli ad unire performance da circo ad un intenso lavoro di interpretazione, come in questo caso in cui veste panni femminili. La scorsa estate lo spettacolo si è aggiudicato Il Gran Premio dello Spirito messo in palio dalla Distilleria Pagura di Castions di Zoppola, riconoscimento nazionale che unisce teatro, risate e proposte enologiche.  

L’opera ‘Meglio tarde che mai’ è proposta all’interno della rassegna FrescoteatroSocial Concordia intitolata quest’anno ‘Testimoni (Cinque pezzi...difficili)’ e organizzata da Scuola Sperimentale dell'Attore, EtaBeta Teatro e Coordinamento Operatori Teatrali Pordenone, con la collaborazione di Ortoteatro e di Molino Rosenkranz, il sostegno della Provincia di Pordenone e il patrocinio del Comune di Pordenone.
La rassegna proseguirà l’8 aprile con ‘Del Mondo che amo’, di e con Eliana Cantone: un viaggio nella disabilità senza facile pietismo ma, anzi, raccontando il mondo misterioso della differenza.