26 maggio 2018
Aggiornato 06:30
In arresto anche la sua fidanzata

Svolta nel duplice delitto di Pordenone: arrestato Ruotolo

I carabinieri sono andati a prenderlo nella caserma Mittica della Brigata Ariete dove presta servizio

Giosuè Ruotolo (© Facebook)

PORDENONE - Giosué Ruotolo, il militare campano accusato del duplice omicidio dei fidanzati di Pordenone, è stato arrestato nella giornata di lunedì. Lo si è appreso da fonti investigative dell'Arma dei carabinieri.
Anche la sua fidanzata, Rosaria Patrone, è stata arrestata, e si trova agli arresti domiciliari.

Ruotolo è stato arrestato dai carabinieri che sono andati a prenderlo nella caserma Mittica della Brigata Ariete dove presta servizio. Caporalmaggiore dell' Esercito, di Somma Vesuviana (Napoli), di 26 anni, è stato commilitone di Trifone Ragone, ucciso insieme con la fidanzata Teresa Costanza la sera del 17 marzo scorso davanti al Palazzetto dello Sport di Pordenone.