16 ottobre 2018
Aggiornato 16:30

Alla scoperta di Maniago con Touring Club Italiano

Il ritrovo dei partecipanti è alle 10 al Museo dell’arte Fabbrile e delle Coltellerie, da lì inizierà il tour durante il quale non mancherà un assaggio dei prodotti locali con La Via dei Saperi e dei Sapori
Una veduta di Maniago
Una veduta di Maniago (M. Crivellari)

MANIAGO - Interessante proposta del Touring Club Italiano per sabato 16 aprile: una visita esclusiva per i soci e gli amici del TCI alla scoperta della Città del Coltello, Bandiera Arancione TCI, e alle storie più curiose legate alle vicende e tradizioni locali. Il ritrovo dei partecipanti è alle 10 al Museo dell’arte Fabbrile e delle Coltellerie, che verranno accolti dal Console TCI di Pordenone Giuseppe Damiani, dal Sindaco di Maniago Andrea Carli e dalll’Associazione Lis Aganis Ecomuseo Regionale delle Dolomiti Friulane.

Alla scoperta del fascino della città
Si inizierà con la visita guidata al Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie, luogo che racconta il senso di identità collettiva, la tradizione e la storia dei coltellinai di Maniago. Ospita in un’armoniosa cornice un percorso, attraverso ricostruzioni di ambienti, che va dagli antichi saperi, alle tecniche moderne di lavorazione del ferro per la creazione di strumenti da taglio e affini. Dal Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie si raggiungerà Piazza Italia, dove sorge il Duomo dedicato a San Mauro, vescovo di Parenzo, uno splendido esempio di architettura tardo-gotica friulana. Da qui, con una piacevole passeggiata tra le vecchie mura, si arriverà al Castello e ad un bel punto panoramico su Maniago. Il Castello di Maniago sorse probabilmente nel XII secolo. Tra il XIII e il XIV sec., dopo varie lotte intestine, si afferma sulle altre la famiglia dei di Maniago, che nel 1335 ottenne dal Patriarca Bertrando la piena giurisdizione sul maniero. Il Castello viene definitivamente abbandonato nel 1630 e i nobili portano la residenza nei palazzi cittadini. Un’attività condotta dagli operatori ecomuseali permetterà di cogliere la storia di questo Castello e della città in maniera curiosa e coinvolgente, cogliendo aspetti particolari e interessanti. Non mancherà un assaggio dei prodotti locali con La Via dei Saperi e dei Sapori.

La quota di partecipazione alla visita è di 7 euro per i soci TCI e di 10 euro per i non soci, con prenotazione obbligatoria entro il 14 aprile contattando le mail karin@viadegliartistiviaggi.com oppure teresa@viadegliartistiviaggi.com - Tel. 040632537).

Informazioni: www.touringclub.it