21 maggio 2018
Aggiornato 16:30
Dal 18 aprile

Piano Jazz 2016: conto alla rovescia

La rassegna proposta dal Circolo Culturale Controtempo di Cormons propone quattro appuntamenti con altrettanti grandi pianisti della scena jazz alla Fazioli Concert Hall di Sacile

La rassegna apre i battenti della Fazioli Concert Hall di Sacile (© controtempo)

SACILE - "Piano Jazz 2016" è alle porte: la quinta edizione (in collaborazione con la Fazioli Pianoforti, con il sostegno del MiBACT, della Regione Autonoma Fvg e del patrocinio della Città di Sacile) apre i battenti della Fazioli Concert Hall di Sacile (tutti i concerti iniziano alle 20.45) con un vero asso: lunedì 18 aprile sale sul palcoscenico Gonzalo Rubalcaba. Il genio cubano della tastiera che coniuga radici popolari con la solida formazione classica e una fantasia improvvisativa senza pari. Quattro Grammy Awards e quindici nomination all'attivo, un legame straordinario con il grande mentore ed amico Charlie Haden, Rubalcaba promette una performance in piano solo che si farà ricordare per talento creativo e passione. 
 
Lunedì 2 maggio tocca a Gerald Clayton
Classe 1984, è già una figura leader per le giovani generazioni, tanto da influenzare il nuovo lessico jazz d'oltreoceano e le sue tematiche più alternative. Accanto al trombettista Roy Hargrove suona, tra gli altri, con nomi come Diana Krall, Melissa Morgan, Terell Stafford & Dick Oatts. Tre cd all'attivo, indipendenza creativa e rifiuto di qualsiasi categorizzazione stilistica sono i suoi punti di forza.
 
Punta di diamante del pianismo italiano, mercoledì 11 maggio si esibisce Stefano Battaglia
Un talento poliedrico di rara statura. La sua musica è stata definita da The Guardian "ineffabilmente romantica nel suo massimo senso d'apertura, fedelissima alle sue radici classiche, melodicamente audace».  Da oltre vent'anni impegnato in ricerche caratterizzate da scelte estetiche innovative ed eterogenee, Battaglia è oggi anche una delle più quotate firme di ECM.

Appuntamento di chiusura il 20 aprile
Atmosfere popolari israeliane contaminate dall'eleganza francese disegnano la poetica di Yaron Herman che chiude la rassegna il 20 maggio. Pianista giovane ma già pluripremiato, che ha firmato con Universal/Blue Note per il suo ultimo album Everyday (settembre 2015). Impossibile rimanere fermi mentre suona Herman: il suo stile è irresistibile, coniuga composizione in tempo reale e selvaggi guizzi d'improvvisazione e "unisce virtuosismo estremo con umorismo affilato" (Time Out). La rassegna Piano Jazz 2016 si svolge nell'ambito delle attività di JAZZ FVG ed è possibile anche grazie al contributo di Balsamini, BriedaCabins e della Farmacia Romor di Sacile.

I biglietti (costo unico 18 euro, posti numerati) sono in prevendita su www.vivaticket.it, e si possono acquistare nelle serate dei concerti presso la biglietteria della Fazioli Concert Hall a partire delle 19. L'inizio dei concerti è sempre alle 20.45. Info: www.controtempo.org