Cronaca | 23 e 24 aprile

C'è la Fiera del Radioamatore, tra innovazione e tradizione

Tanti eventi collaterali affiancano la tradizionale mostra mercato per fare il punto sulle nuove tecnologie e sulle nuove tendenze

L'ingresso della Fiera del Radioamatore
L'ingresso della Fiera del Radioamatore (Terrazzani)

PORDENONE - La tradizionale mostra mercato dell’elettronica e informatica, 51^ Fiera del Radioamatore Hi-Fi Car in programma alla Fiera di Pordenone nelle giornate 23 e 24 aprile 2016, si rinnova e dedica un importante programma di eventi, dimostrazioni, incontri a conoscere da vicino le ultime novità nell’ambito delle nuove tecnologie.

TechDays: questo è il titolo del contenitore che presenterà al pubblico all’interno del padiglione 5 le ultime novità nell’ambito dello sviluppo software con interessanti iniziative dedicate ai makers e ai droni. Colonna portante del programma saranno i McDays e la Linux Arena due eventi tutti dedicati allo sviluppo software che già da qualche anno hanno allargato i confini classici di Radioamatore, portando la storica mostra mercato nell’era digitale.
Molti gli appuntamenti nei 2 giorni di manifestazione che accompagneranno i visitatori ad approfondire la conoscenza delle piattaforme Apple IOS e Linux Ubuntu, il software libero: lo scopo è quello di aiutare gli appassionati a usare tutti le funzioni dei propri dispositivi mobile (tablet, smartphone) integrate ai desktop ma anche insegnare o approfondire la conoscenza del linguaggio di programmazione, offrendo così un’occasione di formazione in un settore in piena evoluzione anche in Italia da cui potrebbe nascere uno sbocco professionale o una specializzazione.
I TechDays sono anche un momento di incontro tra domanda e offerta, tra privati, aziende e mondo della formazione, tra software ed harware.

Nel corso della manifestazione fieristica, grazie alla presenza di tecnici qualificati, sarà possibile avere un'idea dello stato dell'arte in materia di stampa 3D, delle varie tecnologie utilizzate e di quali siano i campi di applicazione attuali nonché i possibili sviluppi futuri. Quello dei droni è un settore in continua evoluzione e all’interno della più importante manifestazione italiana dedicata all’elettronica e informatica non può mancare un focus su queste tecnologie. Si tratta di DroneTech un’iniziativa curata da Pordenone Fiere in collaborazione con Drone-Zone, un team composto da progettisti, operatori e istruttori in grado di accompagnare appassionati e professionisti all’interno di questo mondo. Uno spazio espositivo sarà messo a disposizione delle aziende costruttrici che potranno presentare le proprie attrezzature al padiglione 5, dai modelli più evoluti a quelli più commerciali per chi si avvicina per la prima volta all’utilizzo di questi dispositivi.

Tutto attorno alle location dei TechDays i visitatori ritroveranno il classico labirinto di oltre 3 km e mezzo di banchi espositivi che caratterizza Fiera del Radioamatore di Pordenone. Con i suoi 200 espositori e i 30.000 visitatori attesi da tutto il nord Italia e da Slovenia e Croazia, è questa la manifestazione leader in Italia nel settore dell’elettronica di consumo e informatica lowcost nonché punto d’incontro per tutti coloro che vivono la 'passione digitale'.
La Fiera del Radioamatore deve il suo successo di pubblico proprio alla fitta ragnatela di stand dove è possibile trovare di tutto: componenti e pezzi di ricambio anche usati dell’era ‘analogica’, apparecchiature per i radioamatori, pc, stampanti, schermi, nuovi ed usati, ma anche componenti per computer per soddisfare i desideri dell’assemblatore hobbista, telefonini dell’ultima generazione, software e videogiochi, memorie esterne chiavette usb; tutto ai prezzi più bassi sul mercato.

La Sezione A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani) di Pordenone, partner storico di Fiera del Radioamatore è promotrice al padiglione 5 di numerose iniziative che coinvolgeranno soci, sezioni (presenti più di 20 sodalizi) e semplici appassionati provenienti da tutta Italia e dall’estero. La ricorrenza dei 40 anni dal terremoto che devastò il Friuli sarà al centro del programma di ARI per Radioamatore 2016 proprio per ricordare il ruolo centrale che i radioamatori hanno avuto durante le prime fasi di questo disastro. In un momento di emergenza come quello in cui le vie di comunicazione tradizionali erano impossibili a causa della mancanza dell’energia elettrica e le linee telefoniche interrotte, le radio, autosufficienti dal punto di vista energetico, e i loro operatori hanno creato una rete di contatti che ha dato le prime preziosissime informazioni su quanto era accaduto aiutando i soccorsi soprattutto nei paesini più lontani della Carnia.

Come da tradizione spazio anche alle ultime novità dell’hi-fi car & tuning nei padiglioni 7, 8 e 9 dove centinaia di auto allestite con i migliori impianti multimediali e le più stravaganti carrozzerie ed interni si sfideranno a colpi di kit estetici e 'watt' con soluzioni innovative. Eventi di punta saranno le finali nazionali dei Trofei Car Audio 'One Car' e 'NCA' con premiazioni, esibizioni e sfilate a fare da contorno alla gara.  Da segnalare il raduno del Pordenone Tuning Expo e la selezione Regionale del concorso 'Un volto per Fotomodella'.
Fa il tutto esaurito l’edizione 2016 di FROGBYTE: Videogames together, l'evento videoludico di Pordenone Fiere: tutto il mondo dei videogiochi all’interno di una grande area dedicata di 4.000 mq al padiglione 1. Saranno qui rappresentati il mondo amatoriale del videogioco, con un lan party da 160 postazioni per pc collegati tra loro in rete per giocare 52 ore no-stop, conoscersi, vivere insieme e sfidarsi in tornei di tutti i tipi; ed il mondo professionistico, con l'unica tappa italiana ufficiale del Capcom Pro Tour, torneo mondiale di Street Fighter V su console. 

Fiera del Radioamatore Hi-Fi Car, Fiera di Pordenone 23 e 24 aprile 2016. Sabato dalle 9 alle 18.30, domenica dalle 9 alle 18.

www.radioamatorepordenone.it