22 ottobre 2017
Aggiornato 15:30
I dati della Cciaa di Pn

Cresce l'export verso il Regno Unito. Sarà così anche dopo Brexit?

L'esito del referendum Brexit preoccupa il mondo economico del Friuli Venezia Giulia, regione che nel 2015 ha visto incrementare le esportazioni del 4,9%

Comer cambieranno i rapporti economici tra Fvg e Inghilterra? (© ANSA)

PORDENONE - L'esito del referendum Brexit preoccupa il mondo economico del Friuli Venezia Giulia, regione che nel 2015 ha visto un incremento dell'export verso il Regno Unito del 4,9% rispetto al 2014 e del 12,7% rispetto al 2013. Le importazioni dei prodotti britannici risultano invece contenute a livello regionale, per un totale di 87.221.549 euro. Il comparto manifatturiero rappresenta il 98,6% dei prodotti esportati.

I dati, resi noti dalla Camera di commercio pordenonese, evidenziano che nel 2015 la provincia di Pordenone si è attestata al 13/o posto a livello nazionale per saldo dell'interscambio commerciale estero per prodotti delle attività manifatturiere con il Regno Unito con un valore positivo di 340.204.724 euro e al 21/o posto per valore delle esportazioni che ammontano a 360.079.330 euro. Nel contesto regionale le esportazioni rappresentano la quota più significativa costituendo il 53,2% del totale con un valore di 365.035.048 euro, seguita da Udine con il 20,9%, Gorizia con il 16,5% e Trieste con il 9,4%. Numeri importanti e in aumento perché le esportazioni sono cresciute nel 2015 dell'11,4% rispetto al 2014 e di ben il 39,9% sul 2013.

Resta l'incertezza su quello che Brexit potrà rappresnetare per i rapporti commerciali con  il Regno Unito.