23 ottobre 2017
Aggiornato 10:00
A Sacile il ritrovamento

Trovato il cadavere nelle acque del Livenza

Pare non ci siano dubbi sull'identità dell'uomo ripescato poche ore fa, si tratta del 24enne statunitense impiegato nella base di Aviano fino al 2 luglio, giorno della scomparsa

SACILE – Sembra non ci siano dubbi sulla morte dell'aviatore americano Halex Hale, scomparso dalla base militare di Aviano lo scorso 2 luglio. Questa mattina, infatti, nei pressi di piazza Manin una donna ha avvistato il cadavere di un uomo nelle acque del Livenza. Lanciato immediatamente l'allarme ai Carabinieri, la squadra speleo-alpina fluviale dei vigili del fuoco di Pordenone ha ripescato il corpo poco prima delle 10. Si crede si tratti proprio del giovane militare, il sergente Hale. La sera di sabato 2 luglio era a cena con degli amici a Sacile e poi, a piedi, avrebbe dovuto raggiungere un altro amico a qualche minuto di distanza.