23 ottobre 2017
Aggiornato 10:00
Dal 14 al 18 settembre

Pordenonelegge, conto alla rovescia per 41 autori

L'edizione 2016 accoglie le anteprime di tanti scrittori della scena internazionale.Tra le novità, quelle delle case editrici del territorio

Pordenonelegge 2016: 41 anteprime internazionali (© pordenonelegge.it)

PORDENONE – Anteprima è la parola chiave di pordenonelegge 2016: saranno 41 le novità editoriali in cartellone alla 17^ Festa del Libro con gli Autori, in calendario da mercoledì 14 a domenica 18 settembre. Quarantuno è il numero degli scrittori, italiani e stranieri, protagonisti degli oltre 300 eventi della rassegna. Fra loro moltissimi best seller che, con le rispettive case editrici, hanno scelto la vetrina del pordenonelegge. Nomi importanti tra gli editori: Mondadori, Guanda, Garzanti, Neri Pozza, Bompiani, De Agostini, Fazi, Atmosphere, Nottetempo, Einaudi, La nave di Teseo, Raffaello Cortina Editore e Rizzoli. Non mancheranno gli approfondimenti sulla lettura per ragazzi e sulla scena della poesia contemporanea.

Novità anche dalle case editrici del territorio
Spazio anche alle anteprime delle case editrici locali. In occasione di pordenonelegge 2016 Biblioteca dell’Immagine offre ai lettori l’anteprima di Marco Anzovino: ‘Le ragazze al terzo piano’ è un libro -cd con nuove canzoni dedicate ai giovani e al superamento delle loro difficoltà. Con ‘Padania’ Massimiliano Santarossa traccia, sempre per Biblioteca dell’Immagine, un ‘Grande Romanzo del Nord Italia’: la narrazione è un ritratto familiare, sociale, geografico, economico  negli ultimi vent’anni. Safarà propone il nuovo saggio di Lisa Kemmerer, ‘Mangiare la Terra. Etica ambientale e scelte alimentari’, un libro dedicato all’impatto ambientale dell’allevamento animale, della pesca e della caccia. E sempre in anteprima da Safarà arriva ‘Si può ancora fare. Storie di (stra)ordinaria cooperazione’, a cura di Ferruccio Merisi. Ediciclo propone in anteprima a pordenonelegge due autori della regione: Elisa Cozzarini che firma ‘Acqua guerriera’, un reportage narrativo dedicato al Piave, a luoghi e persone plasmati dallo scorrere del fiume. Assieme a lei, Romano Vecchiet che esplora ‘Il fascino del treno’ con piccole divagazioni tra binari e stazioni, in un’apologia intima e filosofica del treno. Di primissimo piano, sul versante poesia, i nuovi titoli delle collane Gialla Oro e Gialla di pordenonelegge e LietoColle: usciranno a inizio agosto le raccolte di Luciano Cecchinel, ‘Da un tempo di profumi e gelo’, e di Francesca Serragnoli, ‘Aprile di là’. Seguirà il volume di Maria Grazia Calandrone, ‘Gli scomparsi’.