26 maggio 2018
Aggiornato 06:30
Su mandato europeo

Immigrazione clandestina: afghano arrestato a Sacile

Accusato di aver fatto trasferire alcuni connazionali dall'Ungheria all'Austria in cambio di denaro

Immigrazione clandestina: afghano di 48 anni arrestato oggi dai Carabinieri di Sacile (© Adobe stock | gianmarco93)

SACILE – Arrestato un 48enne di nazionalità afghana dai carabinieri del comando locale. Come riferito dall'Ansa, il fermo è avvenuto nell'abitazione che il comune gli aveva messo a disposizine e che condivideva con altri profughi da circa un anno. L'uomo è accusato di «favoreggiamento dell'immigrazione clandestina per profitto ed associazione per delinquere» per atti commessi in Austria lo scorso aprile. Avrebbe incaricato un altro membro dell'organizzazione criminale di cui faceva parte, di trasferire alcuni connazionali dall'Ungheria all'Austria in cambio di denaro. L'uomo, destinatario del mandato di arresto europeo emesso dalle autorità austriache, era commerciante ambulante, incensurato in Italia. In mattinata i Carabinieri sono stati attivati dal Ministero dell'Interno per poi rintracciare l'extracomunitario, ora nel carcere di Pordenone.