16 ottobre 2018
Aggiornato 16:00

Polli alla diossina: il M5S riapre il caso

Dito puntato contro l'immobilismo di Ass5 e Arpa Fvg: la portavoce del MoVimento Eleonora Frattolin rivela le analisi effettuate in collaborazione con 20 famiglie di Maniago e Fanna
M5S: Frattolin, allarme alti valori diossina nei polli del maniaghese
M5S: Frattolin, allarme alti valori diossina nei polli del maniaghese (Adobe stock | buhanovskiy)

MANIAGO – Il MoVimento 5 Stelle rivela i primi risultati dello screening sui polli 'alla diossina' del Maniaghese. Sul problema - se ne parla da oltre cinque anni - è intervenuta nuovamente Eleonora Frattolin, la portavoce M5S in Consiglio regionale. «Dopo le ultime analisi effettuate nel dicembre scorso dai tecnici dell'Ass5 che, in alcuni polli del Maniaghese, hanno messo in evidenza valori di diossina quattro volte superiori ai limiti di legge, da poco abbiamo scoperto - spiega Frattolin - che, negli ultimi mesi, né l'Azienda sanitaria né l'Arpa hanno ancora mosso un dito. Eppure, ripetutamente, sia l'amministrazione comunale che quella regionale avevano garantito nuove campagne di analisi sul territorio per capire le ragioni che stanno alla base di valori così preoccupanti». In autonomia, il M5S ha trovato nella sola zona di Maniago venti famiglie disposte a collaborare allo studio scientifico che prevede l'allevamento per 18 mesi e la successiva analisi di galline ovaiole. Inoltre, ha riferito la Frattolin, è stato possibile reperire cinque nuovi campioni di polli per effettuare attuali e immediate analisi sui valori di diossina. «Quello che abbiamo scoperto attraverso queste ultime analisi è che tre polli su cinque presentano valori superiori al limite: di questi, due in particolare superano abbondantemente i limiti, arrivando a valori di 6 volte il limite di legge. Ulteriore elemento nuovo è che una delle tre galline fuori limite era allevata a Maniago, mentre le altre due provenivano da Fanna, comune finora mai interessato da questo tipo di accertamenti. A breve invieremo i risultati delle nostre analisi a tutte le autorità competenti», ha concluso la portavoce M5S.