24 ottobre 2017
Aggiornato 05:30
Straordinario successo per il Festival del libro 2016

Edizione dei record a Pordenonelegge: 120mila visitatori nonostante il maltempo

Duemila prenotazioni in anticipo, due euro per ogni ‘amico’ devolute ai terremotati

Incontro a Pordenonelegge (© Uff.Stampa Volpe &Sain)

PORDENONE – Pordenonelegge 2016, edizione dei record: festa di pubblico per il week end conclusivo della 17°  edizione della Festa del Libro con gli Autori, malgrado il maltempo, e piena soddisfazione dei promotori. Il primo pensiero del Presidente della Fondazione Pordenonelegge.it, Giovanni Pavan, nella conferenza stampa di bilancio va ai terremotati dello scorso agosto: «Dal festival l’impegno di donare due euro per ciascuna adesione alla campagna 2016 di crowdfunding, che sfiora oggi la quota dei 2000 ‘Amici’ di Pordenonelegge. Una scelta che vedra’ uniti i supporters del festival in un progetto di ripresa. L’obiettivo e’ di contribuire alla realizzazione di percorsi culturali nelle zone devastate dal sisma: pensiamo di incentivare l’avvio di una biblioteca di riferimento per tutte le persone che vivono in queste settimane un momento terribile. Contestualmente promuoveremo la ristampa del libro legato agli anni della ricostruzione in Friuli, curato da Sergio Musmeci: una guida alla prevenzione sismica con elementi essenziali per la prevenzione del crollo e il recupero degli edifici nelle zone toccate da terremoti. Il festival si conclude nella serata di domenica, ma l’impegno della Fondazione Pordenonelegge.it riparte gia’ domattina, rinnovando anche l’impegno come agenzia culturale di riferimento per il territorio della regione, cosi’ come a livello nazionale».

    A poche ore dalla conclusione di pordenonelegge 2016 il primo bilancio conferma l’efficacia della macchina organizzativa: lo sottolinea Michela Zin, Direttore della Fondazione, che ha innanzitutto ringraziato i 220 Angeli per l’entusiasmo e la professionalita’ dimostrata, ricordando anche il ‘primato’ di accessibilita’ garantito quest’anno con pordenonelegge 4 all, il progetto avviato da ConCentro con molti servizi dedicati alle persone con difficoltà motorie o sensoriali-cognitive: 10 eventi sono stati fruibili con interpretazione nella Lingua dei Segni. «L’investimento del festival si focalizza sulle giovani generazioni - ha sottolineato il Direttore - pordenonelegge junior è stata una sezione importante di questa edizione 2016 e i progetti di promozione della lettura 0/18 si intensificheranno anche nel corso della stagione».

   «L’apprezzamento degli scrittori, delle case editrici, degli ospiti e dei lettori premia il nostro lavoro e ci permette di riscontrare che pordenonelegge è ormai appuntamento in calendario, atteso e onorato come un passaggio imperdibile dell’anno - ha osservato il direttore artistico Gian Mario Villalta, affiancato da Alberto Garlini e Valentina Gasparet nella cura di Pordenonelegge - Dare continuità alla nostra presenza è un obiettivo che ci siamo posti per alimentare in modo stabile il dialogo con il pubblico: proprio in questa direzione va il progetto di attivare una sorta di «Forum» permanente, una rivista online con redazione dedicata».