20 agosto 2018
Aggiornato 13:00

Folle ‘corteggiamento’ a colpi di sex toys: nei guai un 53enne

Il tutto pare essere nato casualmente, lui la vede scendere dall’auto vicino casa sua e si invaghisce, poi l'assurda evolversi delle cose
La corteggiava con i sex toys, ma lei, giustamente, non ha gradito e ha chiamato i Carabinieri di Pordenone
La corteggiava con i sex toys, ma lei, giustamente, non ha gradito e ha chiamato i Carabinieri di Pordenone (AdobeStock | Dario Lo Presti)

PORDENONE – Lui lo ha definito uno scherzo innocuo, ma lei, che per diverso tempo è stata vittima del folle ‘corteggiamento’ (se così si può definire), la pensa diversamente. I protagonisti sono un operaio, un insospettabile 53enne, sposato, di Pordenone e una donna 20 anni più giovane.

La vicenda
Il tutto pare essere nato casualmente, lui la vede scendere dall’auto vicino casa sua e si invaghisce. Sta di fatto che da marzo l’uomo prende a posizionare sul parabrezza dell'auto dei sex toys a forma fallica, ‘omaggi’ (sempre anonimi) che pare talvolta siano anche stati accompagnati anche da frasi volgari. A marzo, ‘collezionato’ il terzo 'omaggio', la ragazza si è rivolta ai Carabinieri che dopo le indagini e i dovuti pedinamenti hanno individuato il colpevole. La conferma dopo la perquisizione della casa dove sono stati rinvenuti altri sex toys.