15 ottobre 2018
Aggiornato 15:30

Aci attiva anche a Pordenone lo “sportello a domicilio” per i disabili

Per i soggetti impossibilitati a recarsi negli sportelli fisici, le pratiche potranno essere espletatae a domicilio, senza costi aggiuntivi
"Sportello a domicilio" per i soggetti con disabilità
"Sportello a domicilio" per i soggetti con disabilità (Adobe Stock, foto di Carballo)

PORDENONE - L’Aci, Automobile Club Italia, ha istituito anche a Pordenone lo ‘sportello a domicilio’ per le fasce più deboli della popolazione, ossia soggetti con disabilità o affetti da patologie che impediscono od ostacolano lo spostamento dal proprio domicilio. Il servizio è inserito nell’ambito di ‘Aci per il sociale’.

I cittadini impossibilitati a recarsi presso gli sportelli dell'Unità Territoriale Aci possono richiedere direttamente, o tramite l'associazione di rappresentanza, l'espletamento di pratiche automobilistiche presso la propria residenza o presso la struttura che li accoglie (ospedale, casa di cura, ecc.) senza alcuna spesa aggiuntiva rispetto alle tariffe previste per l'espletamento della pratica. Sono incluse nel servizio anche persone ricoverate presso  case di cura o ospedali  o case di riposo, o detenuti presso istituti di pena.


Per informazioni
0434237633/624/622
www.up.aci.it/pordenone/