15 ottobre 2018
Aggiornato 15:00

Il Mobilificio Maronese compie 50 anni

Bolzonello ha sottolineato come "un traguardo del genere sia stato possibile grazie a un'attenzione costante verso l'innovazione e per uno sforzo alla qualità dei prodotti realizzati"
Il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello
Il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello (Regione Friuli Venezia Giulia)

PORDENONE - «Cinquant'anni anni di attività sono un traguardo estremamente importante non solo per questa azienda, ma per l'intero nostro territorio e relativo comparto produttivo». Lo ha affermato il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, intervenendo il 28 ottobre alla cerimonia per il cinquantesimo di fondazione dell'azienda Mobilificio Maronese di Maron di Brugnera (Pn).

Innovazione e qualità
Bolzonello ha sottolineato come «un traguardo del genere sia stato possibile grazie a un'attenzione costante verso l'innovazione e per uno sforzo alla qualità dei prodotti realizzati dal mobilificio. Ma ancora più importante – ha aggiunto il vicepresidente - è poter contare sul valore delle maestranze poiché questo nostro tessuto produttivo può ancora continuare a reggere se chi lavora ha un altissimo livello di professionalità come in questo caso». Maronese, azienda madre del gruppo Atma, nasce nel 1966 e rappresenta oggi una delle realtà più significative e conosciute nel settore del mobile italiano. Alla cerimonia che si è tenuta nella sede principale dell'azienda a Maron sono intervenuti il titolare Iginio Polesello, il sindaco di Brugnera Ivo Moras e il vescovo di Concordia-Pordenone mons. Giuseppe Pellegrini.