15 ottobre 2018
Aggiornato 14:00

Premio Cavallini: scelti i vincitori dell'edizione 2016

I riconoscimenti sono andati a all'imprenditore Oscar Farinetti, all'architetto Paolo Portoghesi e a Giuseppe Sgarbi, farmacista e scrittore, padre del critico e dell'editrice
Le premiazioni del premio Cavallini
Le premiazioni del premio Cavallini (Premio Cavallini)

PORDENONE - «Il 'Premio Cavallini' è importante per la comunità regionale perché riesce a dare chiavi di lettura della
nostra quotidianità; si tratta di una manifestazione che ci permette di ascoltare grandi personalità della cultura selezionate personalmente da Vittorio Sgarbi, con una pluralità di visioni che contribuiscono a decifrare la complessità del presente e fornirci strumenti di orientamento»
.

Lo ha commentato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, partecipando, nell'ex convento di San Francesco a Pordenone, alla consegna della ventesima edizione del premio 'Bruno Cavallini', istituito da Vittorio Sgarbi nel 1996 a Barcis e promosso con il patrocinio della Regione.

Nato all'intero del premio letterario dedicato al grande poeta dialettale 'Giuseppe Malattia della Vallata', il riconoscimento è intitolato all'intellettuale Bruno Cavallini, zio del critico d'arte.
Alla presenza di Vittorio e Elisabetta Sgarbi, sono stati premiati l'imprenditore Oscar Farinetti, l'architetto Paolo Portoghesi e Giuseppe Sgarbi, farmacista e scrittore, padre del critico e dell'editrice.