25 maggio 2017
Aggiornato 18:00
Mancata apertura stagionale

Ciriani, quando verrà riaperta Busa del Sauc a Piancavallo?

Ritardo sull'apertura della baita punto di riferimento per gli appassionati di sci e non solo; ottimo punto di ristoro ma anche luogo di divertimento sulla neve

La baita Busa dal Sauc è la sola ad avere una ubicazione strategica per gli sciatori nella zona di Piancavallo (© Adobe Stock)

PORDENONE - Per gli appassionati di sci, e non solo, che preferiscono passare qualche ora di divertimento
sulla neve nel cuore delle Dolomiti friulane, è da sempre un punto di riferimento. Peccato che, a stagione invernale iniziata, nulla si sa ancora rispetto a quando, e se, verrà riaperta. Si tratta della 'Busa del Sauc', fantastica baita ad uso punto di ristoro, immersa nella neve e a due passi dalle piste da sci dell'elegante polo turistico di Piancavallo, in provincia di Pordenone.

A sollevare il caso, e a volerci vedere chiaro, è il consigliere regionale di Fdi-An Luca Ciriani, che ha presentato una
interrogazione alla Giunta. «La stagione invernale di Piancavallo è stata inaugurata l'8 dicembre e alla stessa data nulla si conosce in merito all'apertura stagionale del punto di ristoro 'Busa del Sauc'», osserva Ciriani, ricordando che «la struttura, peraltro la sola ad avere una ubicazione strategica per gli sciatori nella zona degli impianti del Sauc, è anch'essa di proprietà dell'Agenzia regionale per lo sviluppo della montagna friulana, Promotur».
«Al momento, fatto alquanto insolito, non vi sono notizie in merito alla sua riapertura attraverso la pubblicazione di appositi bandi» insiste il consigliere facendo presente che probabilmente sono diversi i gestori interessati alla sua conduzione e che una tardiva assegnazione può compromettere economicamente la stagione stessa.
Da qui l'interrogazione per sapere quali siano i motivi di questo grave ritardo.