20 settembre 2017
Aggiornato 23:30
Una questione tra buonsenso e logiche di potere

Piccin, chiusura struttura sperimentale per anziani di Aviano

Sono 43 gli ospiti che entro marzo dovranno trovarsi un'altra sistemazione

Chiusura definitiva per la struttura sperimentale per anziani di Aviano (© Adobe Stock)

PORDENONE - «Alla fine, a pagare le liti fra Comune e Regione, sono sempre i cittadini». Così Mara Piccin, consigliera regionale di Forza Italia, commenta la delibera della Giunta municipale di Aviano con la quale l'Esecutivo a guida Pd ha imposto la chiusura definitiva della struttura sperimentale per anziani che ospita 43 persone che avranno 90 giorni di tempo per fare armi e bagagli.

«Imporre la chiusura - continua la consigliera forzista - solo perché gli utenti non risiedono nel territorio comunale mi sembra la più becera delle motivazioni». Per la consigliera azzurra andava trovata una soluzione a ogni costo pur di mantenere non solo il servizio agli utenti, ma anche la quarantina di posti di lavoro e l'indotto.

Piccin conclude: «Al tavolo tra Regione e Comune il buon senso ha lasciato spazio a logiche di potere a danno degli utenti e dei lavoratori. Depositerò un'interrogazione urgente per capire che margini ci sono affinché le decisioni possano essere meglio ponderate».