24 settembre 2018
Aggiornato 03:30

Canna fumaria prende fuoco, signora in stato di emergenza

L'abitazione in cui viveva danneggiata e priva di riscaldamento. La donna, che versa in una difficile situazione di sopravvivenza economica, stata affidata ai servizi sociali
Canna fumaria prende fuoco, signora in stato di emergenza
Canna fumaria prende fuoco, signora in stato di emergenza (Adobe Stock)

PORCIA – Un improvviso incendio avvenuto la mattina di mercoledì ha causato danni ingenti a una vecchia casa di via San Cristoforo a Porcia. Le fiamme, che hanno coinvolto la canna fumaria dell’abitazione, sono state spente grazie all’intervento dei vigili del fuoco. All'interno A.C., quarantaseienne pordenonese; abitava da sola. Due anni fa era rimasta senza dimora e aveva deciso utilizzare una sistemazione di fortuna: un auto parcheggiata davanti al municipio di Porcia. Da febbraio dello scorso anno si era trasferita nella vecchia residenza di famiglia in via San Cristoforo, sempre nello stesso Comune.

La dinamica dell'incendio
Come anticipato dal Gazzettino, la donna si è accorta dell’incendio verso le 6.30 quando un ragazzo si è presentato alla porta per avvertirla che dalla strada si vedevano fiamme che avvolgevano la sua canna fumaria. Immediato l’intervento dei mezzi di soccorso. I danni riscontrati si riferiscono ai primi due piani dell’abitazione e al caminetto, ora inagibile; che le è stato suggerito di realizzare all’esterno ex novo.

La situazione economica
La signora però non ha i soldi per comprare una stufa o pagare le spese di riscaldamento. Vive infatti con una pensione di invalidità, poco più di 200 euro al mese, ed è in attesa di un trapianto di fegato. A causa della sua situazione economica e di salute, ultimamente aggravata da problemi di denutrizione, in suo aiuto sono intervenuti i servizi sociali che le hanno garantito l’ospitalità di una notte in hotel. La soluzione per i giorni a venire è in fase di valutazione.