24 ottobre 2017
Aggiornato 06:00
Derubato per la sesta volta

Furto in Fiera, 8 mila euro ai danni di un orafo

Sparite durante la notte creazioni uniche in oro e diamanti. L’ipotesi del ladro nascosto all’interno del padiglione

Furto in Fiera, 8 mila euro ai danni di un'artista orafo (© Adobe Stock)

PORDENONE – Non è la prima rapina quella che l’artista e orafo di Codroipo, Piero De Martin, ha subito alla Fiera di Pordenone questo fine settimana. Durante l’esposizione fieristica ‘Antiquaria’ sono sparite le sue creazioni di maggior valore, gioielli in oro 18 carati, arricchite da pietre preziose e diamanti, un colpo da 8 mila euro. Il sesto nell’arco di pochi anni.

Rubati dei pezzi unici
Domenica sera aveva lasciato i suoi gioielli alla ‘custodia’ di una teca piramidale in vetro. Nel lunedì pomeriggio, ritornato alla stand, l’amara sorpresa. Il contenitore era stato forzato e i suoi pezzi più preziosi erano spariti: un bracciale con onice e diamanti, un anello con pavè di brillanti, un paio di orecchini e un pendente con l’agata diamantata. Intatte invece le teche che esibivano i gioielli in argento o metallo. Come riportato dal Messaggero Veneto, verranno come di consueto eseguite delle analisi di laboratorio per individuare impronte digitali e tracce biologiche. Sul posto sono arrivate anche una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile di Pordenone.

Danno per 7-8 mila euro
De Martin che stima l’ammontare della refurtiva fra i 7 e gli 8 mila euro non è assicurato contro i furti nel quartiere fieristico. La sua speranza è che gli investitori dell’Arma possano individuare automobili o persone sospette grazie alle registrazioni degli impianti di videosorveglianza nella zona di viale Treviso e riescano a recuperare i preziosi rubati. L’ipotesi più accreditata infatti è che il ladro sia una persona che si era nascosta all’interno del padiglione e abbia agito durante la notte.