23 ottobre 2017
Aggiornato 10:00
21 gennaio

Omicidio di Tiezzo: sangue di Calisto sugli abiti di Corrado

La conferma è giunta dai Ris di Parma cui i reperti erano stati inviati nella giornate di giovedì

Omicidio di Tiezzo: sangue di Calisto sugli abiti di Corrado (© Diario di Udine)

AZZANO DECIMO - Le macchie di sangue trovate sugli indumenti indossati da Corrado Rosset appartengono al fratello Calisto, l'anziano trovato morto nel pomeriggio di martedì 17 gennaio nella sua abitazione di Tiezzo di Azzano Decimo. Lo apprende l'Ansa da fonti investigative. La conferma è giunta dai Ris di Parma cui i reperti erano stati inviati nella giornate di giovedì 19 gennaio. 

Udienza di convalida
Le novità delle indagini sono state comunicate il 21 gennaio alla Procura di Pordenone che le ha utilizzate nel corso dell'udienza di convalida del fermo di Corrado, che si trova al regime degli arresti domiciliari in una struttura psichiatrica. L'udienza - come riporta l'Agenzia - di convalida si è conclusa davanti al giudice Alberto Rossi, che si è riservato il giudizio. Secondo Antonio Pedicini, avvocato di Corrado Rosset, il suo assistito «prima di ogni altra cosa ha bisogno di cure specializzate».