24 settembre 2018
Aggiornato 04:00

Violenza domestica, finiscono entrambi nei guai

Brasiliano senza permesso di soggiorno aggredisce il compagno nel mezzo della notte per motivi di gelosia. Denunciati entrambi
Violenza domestica, finiscono entrambi nei guai
Violenza domestica, finiscono entrambi nei guai (Adobe Stock)

PORDENONE – Un episodio di violenza domestica si è verificato durante la notte in un appartamento del centro cittadino. Due conviventi rispettivamente di 39 e 24 anni, il primo pordenonese e il secondo brasiliano, hanno avuto una grave lite per motivi di gelosia.

Le condizioni dell'uomo
Erano le 3 di notte quando i vicini vengono svegliati dalle grida dei due uomini, poi l’arrivo dei carabinieri e dell’ambulanza. Il personale sanitario ha trovato il friulano con la mano e il braccio insanguinati e l’ha portato all’ospedale; per le ferite riportate nella colluttazione e la lussazione di una spalla la prognosi è di tre settimane. Secondo quanto riportato dal Messaggero Veneto il compagno 24enne lo avrebbe colpito con una forbice da cucina per motivi di gelosia. È stato denunciato per lesioni gravi.

L'aggressore non aveva titoli di soggiorno
Dopo alcuni accertamenti sulla sua situazione personale del poco più che ventenne è emerso che il ragazzo risiedeva nell’appartamento di Viale Trento senza un regolare permesso di soggiorno e pertanto dovrà seguire le prassi necessaria per regolamentare la sua presenza. L’ufficio immigrazione della Questura è pronto a prendere in carico la sua situazione. Per il suo compagno oltre l’aggressione fisica anche la beffa: è stato denunciato per aver dato ospitalità a un immigrato irregolare.