23 ottobre 2017
Aggiornato 10:00
dall'11 al 14 febbraio

Il cuore di Pordenone batte per le aree terremotate

Le aziende di Amatrice e Norcia gratuitamente a 'Cucinare'. A ricevere l’abbraccio dei pordenonesi anche i Presidenti delle Cciaa di Perugia e Rieti

PORDENONE – Sostenere le popolazioni vessate da eventi sismici senza precedenti significa, anche, dar loro gli strumenti più appropriati per la ripresa dell’economia. Per questo Camera di Commercio di Pordenone, tramite l’Azienda speciale ConCentro, dedicherà le iniziative inserite nell'ambito di Cucinare – la manifestazione enogastronomica in programma dall’11 al 14 febbraio nei locali della Fiera – a una attività di promozione a favore del sistema produttivo delle aree del Centro Italia in zona epicentro. A rappresentarle, una collettiva di 15 imprese umbro-laziali che l’11 febbraio prossimo si presenteranno accompagnate dai Presidenti delle Camere di Commercio di area coinvolta (Perugia e Rieti).

«Sostenere le produzioni agroalimentari tipiche dei territori di Norcia e Amatrice – spiega il Presidente di CCIAA Pordenone, Giovanni Pavan – ha duplice valenza: un aiuto concreto all'economia, per quanto possiamo, e preservazione di una componente del patrimonio storico e culturale elemento trainante dell’intero comparto turistico italiano».

Ospitalità pordenonese
A disposizione delle aziende due stand collettivi gratuiti e tariffe vantaggiose per l’ospitalità negli alberghi della zona grazie all'intervento di Consorzio Pordenone Turismo.

I prodotti tipici
L’appuntamento è al padiglione 7 con prodotti tipici e rinomati: i salumi di Norcia, le lenticchie di Castelluccio, il farro Dop di Monteleone, il kit per la pasta all'amatriciana, i formaggi laziali e tanto altro. Il brand turistico 'Pordenone with Love' della Camera di Commercio pordenonese caratterizzerà gli stand come atto di solidarietà e vicinanza alle persone e imprenditori di queste terre.