13 dicembre 2017
Aggiornato 10:00
progetto Chance for Change

Welfare: Bolzonello-Telesca, ok evoluzione coop Il Giglio Porcia

Trasformazione della cooperativa sociale in una struttura più moderna e rispondente alle nuove esigenze dei servizi socio assistenziali

PORDENONE - Un nuovo modello di welfare che vede la trasformazione della cooperativa sociale Il Giglio di Porcia in una struttura più moderna e rispondente alle nuove esigenze dei servizi socio assistenziali è stato illustrato al vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, e all'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca, dai rappresentanti della struttura purliliese. All'incontro hanno partecipato il presidente del sodalizio, Bruna Bergamo, il direttore della struttura, Massimo Piccin, e il direttore di Confcooperative Pordenone, Marco Bagniariol.

In particolare, nella riunione i rappresentanti della cooperativa hanno delineato a Bolzonello e Telesca il progetto Chance for Change che mira alla formazione di una governance partecipata per ammodernare le modalità di erogazione o di organizzazione dei servizi fino ad ora prestati. Il nuovo modello si basa sulla coesistenza di tre diversi soggetti differenti ed autonomi per caratteristiche giuridiche e organizzative ossia fondazione, cooperative e associazioni. L'incontro è servito inoltre per dare vita ad un confronto tra le parti sul tema della disabilità, alla luce del fatto che la Regione si sta accingendo a compiere una ricognizione sull'intero sistema. Una volta terminata la mappatura, verrà compiuta la scrittura di nuove regole che normeranno il settore.

«Conoscere l'esperienza che ha caratterizzato fino ad oggi l'attività svolta dalla cooperativa - hanno detto Bolzonello e
Telesca al termine dell'incontro - ma ancor più capire quale sia la direzione che intende intraprendere attraverso la
trasformazione in una nuova realtà è per noi estremamente positivo in quanto ci consente di cogliere quegli aspetti di
vitalità e di imprenditorialità in un settore importante del welfare regionale".

"Il Giglio
- hanno concluso Bolzonello e Telesca - è una struttura di rilievo tra i soggetti che operano in campo
socio-assistenziale nell'ambito del territorio pordenonese i cui cambiamenti in un'ottica di ammodernamento organizzativo e normativo vanno visti con grande interesse»
.