22 novembre 2017
Aggiornato 02:00
In Comune di Vito d'Asio

Donna ferita recuperata dal Soccorso Alpino

La donna ha battuto la testa ed è rimasta per qualche minuto incosciente. Soccorsa dall'elicottero del 118

Intervento del Cnsas nel Pordenonese (© Cnsas Fvg)

PORDENONE - Il Soccorso Alpino di Maniago è intervenuto domenica pomeriggio per soccorrere una donna ferita lungo un sentiero impervio in Comune di Vito d'Asio su chiamata del 118. Una donna di Anduins del 1963, G. Z., è caduta mentre percorreva in compagnia di due amici la traccia di sentiero in costa sopra la strada provinciale Regina Elena che va da Anduins a Pielungo. Si tratta di una vecchia traccia di sentiero, un percorso non segnalato, impervio e scosceso, nascosto dalla vegetazione fitta in località denominata 'Mont'.

La donna ha battuto la testa ed è rimasta per qualche minuto incosciente. Il Soccorso Alpino ha attivato otto tecnici che hanno cercato di raggiungere a piedi l'infortunata pur non avendo riferimenti precisi, mentre l'elicottero del 118 con a bordo il medico e il tecnico elicotterista del Soccorso Alpino cercavano di individuare il punto dall'alto. Con l'aiuto del telefono cellulare di una persona che accompagnava la donna, che ha dovuto spostarsi per trovare campo, l'elicottero è riuscito a calare con il verricello il tecnico e il medico tra la vegetazione fitta in prossimità del tratto sdrucciolevole in cui la donna era caduta.

Dopo aver stabilizzato la donna però, si è dovuto attendere che arrivasse uno dei tecnici del soccorso con una motosega per tagliare la vegetazione attorno e consentire all'elicottero di recuperare la donna e, con una seconda rotazione, l'amica che l'accompagnava.