27 giugno 2017
Aggiornato 21:00
ex uffici dell'Agenzia delle Entrate

Panariti, il Centro per l'Impiego di Maniago è organizzato molto bene

Si articola su due livelli. Al pian terreno è stata collocata la postazione dedicata all'accoglienza del pubblico, l'autoconsultazione, la bacheca con le offerte di lavoro, i laboratori di orientamento. Al primo gli uffici amministrativi, quelli del coordinatore, la stanza per i colloqui riservati al progetto Garanzia Giovani, lo sportello Eures per le aziende e le attività di orientamento

MANIAGO - I nuovi locali che accolgono il Centro per l'impiego (Cpi) di Maniago sono stati visitati dall'assessore regionale al Lavoro, Loredana Panariti. Accompagnata dal direttore centrale Nicola Manfren e dal sindaco della città del coltello, Andrea Carli, Panariti ha avuto modo di incontrare i dipendenti della struttura e vedere l'organizzazione interna degli uffici, ospitati da agosto del 2016 in quelli che in passato furono, in parte, gli uffici dell'Agenzia delle Entrate.

Il Centro per l'impiego si articola su due livelli. Al pian terreno è stata collocata la postazione dedicata all'accoglienza
del pubblico e quella per l'autoconsultazione nonché la bacheca con le offerte di lavoro. Sempre al pian terreno trova posto anche una sala riservata ai laboratori di orientamento. Al primo piano sono stati collocati invece gli uffici amministrativi, quelli del coordinatore, la stanza per i colloqui riservati al progetto Garanzia Giovani, lo sportello Eures per le aziende e le attività di orientamento.
Oltre alla normale attività di sportello, al Cip di Maniago vengono svolte anche le attività periodiche di incrocio
domanda-offerta delle assistenti familiari e i colloqui per l'inserimento lavorativo dei disabili. Nella struttura operano
complessivamente 5 persone.

Panariti ha avuto parole di elogio per il modo in cui è stata organizzata l'attività all'interno della nuova struttura,
«situata in una zona strategica della città di Maniago - ha detto - facilmente raggiungibile per venire così incontro alle esigenze espresse dai cittadini».