24 ottobre 2017
Aggiornato 05:30
valorizzazione dell'attrattività regionale

Turismo: le rievocazioni storiche promuovono i borghi del Fvg

La rievocazione della battaglia napoleonica nell'area di Porcia e Sacile il 18 aprile 1809 sarà figurativamente riproposta nel week end tra il 28 aprile e il 1 maggio tra Porcia e Valvasone

Sergio Bolzonello (Vicepresidente Regione FVG e assessore Attività produttive, Turismo e Cooperazione) alla presentazione di "Napoleone tra Porcia e Valvasone. Rievocazione delle battaglie napoleoniche" [Porcia 28.04-01.05] (© Regione Friuli Venezia Giulia)

PORDENONE - «Le rievocazioni storiche rappresentano un'occasione importante per valorizzare l'attrattività turistica
di alcuni tra i più bei borghi d'Italia che sono presenti in Friuli Venezia Giulia. Ecco perché vanno messe a sistema per creare un club di prodotto che integri l'offerta turistica»
. Lo ha affermato il vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, intervenendo alla presentazione della rievocazione della battaglia napoleonica nell'area di Porcia e Sacile il 18 aprile 1809 e che sarà figurativamente riproposta nel week end tra il 28 aprile e il 1 maggio tra Porcia e Valvasone.

Quest'anno ricorre il decennale della rievocazione della battaglia del Tagliamento, denominata 'Napoleone tra Porcia e
Valvasone', che assumerà particolare importanza per il programma intriso di appuntamenti culturali, con la presenza di rievocatori provenienti da tutta Europa che per quattro giorni faranno rivivere al pubblico anche i più particolari momenti della vita vissuta dagli armigeri di Napoleone oltre due secoli fa.

«Questo genere di eventi - ha commentato ancora Bolzonello - sono in grado di suscitare una tale suggestione nel pubblico da poter rappresentare un elemento importante dell'offerta turistica regionale».
In Friuli Venezia Giulia, è stato detto, vengono organizzate decine di rievocazioni attinenti alla storia dei luoghi e,
secondo Bolzonello, almeno una decina potranno già essere messe in rete per rappresentare un club di prodotto previsto nel piano strategico del turismo regionale.
«Tra le varie rievocazioni - ha evidenziato il vicepresidente della Regione - quella di Valvasone è una sorta di fiore
all'occhiello»
e, come ha ricordato il sindaco della località pordenonese, Markus Muarmair, richiama oltre 50 mila persone provenienti da tutta Italia.

Nell'auspicare che entro breve i più bei borghi del Friuli Venezia Giulia si riuniscano in un sodalizio promosso dai
rispettivi sindaci, Bolzonello ha concluso ricordando che negli ultimi due anni le presenze turistiche nel Friuli Venezia Giulia sono aumentate di 690 mila unità, un risultato che potrà essere consolidato fidelizzando questi estimatori della nostra realtà anche attraverso eventi come le rievocazioni storiche.

«Napoleone tra Porcia e Valvasone» inizierà il 28 aprile a Porcia, ha ricordato il sindaco, Giuseppe Gaiarin, con una
conferenza nella barchessa est della Villa Dolfin.
Sabato 29, invece, dall'accampamento di Porcia i rievocatori si sposteranno sul fiume Tagliamento per ricostruire l'omonima battaglia e, successivamente, raggiungeranno anche Valvasone dove, domenica 30, nel parco di Villa Correr Dolfin sarà rievocata quella di Valvasone.