18 agosto 2017
Aggiornato 12:30
Pordenone “Città che legge”

La Biblioteca civica: la soddisfazione degli utenti, attività e numeri

Gli utenti sono soddisfatti del servizio, 9 è la valutazione media complessiva emersa da un questionario

La Biblioteca civica: la soddisfazione degli utenti, attività e numeri (© Comune di Pordenone)

PORDENONE - Nove, la valutazione media complessiva sul Servizio Biblioteca, emersa dal questionario del progetto 'La pagella dei servizi comunali compilata dagli utenti, per migliorarne la qualità', condotto dal Controllo di gestione del Comune di Pordenone. Gli utenti hanno ritenuto che il servizio sia migliorato rispetto all’indagine del 2013 dove era stato promosso con l’8. All’ indagine dello scorso anno hanno preso parte quasi quattrocento utenti; fra i dati emerge che il 39% sono residenti fuori comune e il 45% sono studenti, tra i quali prevalgono i giovani under 25, ma sono equamente rappresentante anche le età 26-45, 46-60 e over 60 tutte tre tra il 17 e 18%. In crescita il giudizio positivo sulla dotazione libraria e su quella della Sezione musica, sul funzionamento del Wi-Fi e dell’auto-prestito, sulla facilità nel reperire i materiali cercati – alla quale ha contribuito quasi certamente l’implementazione della segnaletica a scaffale -, sulla cortesia degli operatori e sulla loro capacità di risolvere le problematiche.

I numeri del 2016
Ottime le presenze del 2016, in aumento rispetto all’anno precedente per un totale di 282.475 ingressi con una media di 929 al giorno, cui vanno sommati gli utenti delle cinque biblioteche decentrate rette con tenacia ed entusiasmo da associazioni di volontari. I prestiti sono stati superiori a 72.000 e gli iscritti superano i 13.000, sono stati organizzati 228 incontri culturali per adulti e quelli di lettura per ragazzi tra la sede centrale e quelle di quartiere e sono state allestite sette mostre. Significativo anche in questo caso l’apporto del volontariato costruito in tanti anni.

Qualifica del Cepell
Il Centro per il Libro e la Lettura (Cepell), che valorizza le Amministrazioni impegnate nella promozione della lettura, in questi giorni ha conferito al Comune di Pordenone la qualifica di 'Città che legge'. L’iniziativa, realizzata da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali d’intesa con l' Associazione dei Comuni Italiani, è finalizzata a sostenere la lettura come aspetto imprescindibile per una vita individuale e collettiva di qualità. Sono 366 i comuni italiani che hanno dimostrato di possedere i requisiti richiesti dal bando e grazie a questo riconoscimento, Pordenone potrà partecipare ai promossi bandi di finanziamento del Cepell.