24 maggio 2017
Aggiornato 23:00
indispensabile la collarorazione

Ambiente: Vito, gruppo di lavoro sull' abbandono dei rifiuti ai margini della Cimpello-Sequals

L'assessore regionale all'Ambiente ed energia ha accolto la proposta di Fvg strade di creare un apposito tavolo tecnico con i sindaci e gli amministratori dei Comuni di Fiume Veneto, Zoppola, San Giorgio della Richinvelda, Sequals, Aviano e Spilimbergo

Ambiente: Vito, gruppo di lavoro sull' abbandono dei rifiuti ai margini della Cimpello-Sequals (© Regione Friuli Venezia Giulia)

PORDENONE - Per affrontare e risolvere i problemi causati dall'abbandono di rifiuti ai margini della Cimpello-Sequals, è stato costituito un apposito gruppo di lavoro che riunirà, assieme alla Regione, i rappresentanti di Fvg strade e dei Comuni del Pordenonese sul territorio dei quali ricade la strada di
grande percorrenza. L'assessore regionale all'Ambiente ed energia, Sara Vito, ha infatti accolto la proposta di creare un apposito tavolo tecnico, emersa dal proficuo incontro avuto a Udine con il presidente di Fvg strade, Giorgio Damiani, e con i sindaci e gli amministratori dei Comuni di Fiume Veneto, Zoppola, San Giorgio della Richinvelda, Sequals, Aviano e Spilimbergo, accompagnati dai rispettivi tecnici. Tavolo, che avrà il compito di valutare l'entità del problema, e di individuare le possibili soluzioni che, ha detto Vito, potranno essere definite proprio attraverso la stretta collaborazione tra gli enti interessati.

Come ha evidenziato l'assessore, si è dunque trattato di un incontro importante, in quanto ha visto convergere l'attenzione dei soggetti interessati attorno alla serietà del problema. La collaborazione tra gli enti è indispensabile, aveva specificato il presidente di Fvg Strade Damiani, in quanto si tratta di affrontare una materia delicata perché riguarda lo smaltimento di rifiuti solidi urbani.
Spetterà ora ai tecnici e alle istituzioni verificare, assieme, la strategia più idonea per superare il costo economico e d'immagine che, ha concluso Vito, subiscono le comunità locali a causa di un malcostume perpetrato da pochi, e per ora sconosciuti, autori. Strategia che si potrà concretizzare con la stipula di una convenzione tra la Regione, i Comuni e Fvg strade. Il gruppo di lavoro si riunirà nuovamente a Udine, nella sede di Fvg Strade, lunedì 22 maggio.