27 giugno 2017
Aggiornato 21:00
entro l’autunno

Centro di Medicina dello Sport nella Casa dello Sport Naoniano

Il Coni Friuli Venezia Giulia e Comune di Pordenone hanno confermato l’intenzione di voler realizzare nell’ambito degli spazi messi a disposizione della Fmsi nella sede di viale della Libertà, due ambulatori dedicati a visite mediche sportive

Il Presidente del Coni Friuli Venezia Giulia on. Brandolin, il delegato Coni di Pordenone Gian Carlo Caliman e l’ assessore allo sport e al patrimonio Walter De Bortoli (© Comune di Pordenone)

PORDENONE - Il Coni Friuli Venezia Giulia e Comune di Pordenone hanno confermato l’intenzione di voler realizzare nell’ambito degli spazi messi a disposizione della Fmsi nella sede di viale della Libertà, due ambulatori dedicati a visite mediche sportive. All’incontro che si è tenuto nella sede municipale sono intervenuti il Presidente del Coni Friuli Venezia Giulia on. Brandolin e il delegato Coni di Pordenone Gian Carlo Caliman ospiti dell’ assessore allo sport e al patrimonio Walter De Bortoli che ha confermato l’intenzione del Coni e del Comune di Pordenone di favorire la realizzazione di spazi dedicati al servizio di medicina sportiva. Già nel corso della visita di novembre a Pordenone il presidente Malagò che aveva incontrato il sindaco Alessandro Ciriani, il progetto era stato condiviso.

Per il raggiungimento del progetto Gian Carlo Caliman ha manifestato la sua soddisfazione rilevando che a Pordenone manca questo servizio mentre il Presidente Regionale on. Brandolin ha ribadito la volontà del Coni di approvare la realizzazione degli ambulatori nell’ambito di tutte le 'Case dello Sport'.
Nel pomeriggio poi l’assessore Walter De Bortoli, nell’ex fiera di Via Molinari ha partecipato alla cerimonia di celebrazione del 50° del Panathlon Club esprimendo il suo apprezzamento per come sono condotti gli impianti sportivi comunali dati in gestione e la collaborazione con le società sportive che praticano normalmente l'attività all’ex fiera.