24 maggio 2017
Aggiornato 23:00
il 19, 20, 21 maggio

Superweekend di eventi a Pordenone con "Pordenoneviaggia", "StreEat Food" e "Porte aperte sul Noncello"

Le rassegne in programma si terranno al chiostro della biblioteca, al parco Galvani e lungo la Rivierasca e l’area del fiume. Il sindaco Alessandro Ciriani: «Un grande pacchetto di eventi per arricchire il biglietto da visita e la capacità attrattiva della città»

Superweekend di eventi a Pordenone con "Pordenoneviaggia", "StreEat Food" e "Porte aperte sul Noncello". Un grande pacchetto di eventi per arricchire il biglietto da visita e la capacità attrattiva della città (© Comune di Pordenone)

PORDENONE - Il prossimo sarà per Pordenone un super weekend di eventi promossi dal Comune. Venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 in programma al chiostro della biblioteca il festival del viaggio e dei viaggiatori 'PordenoneViaggia' e al parco Galvani il cibo da strada dello 'Streeat food festival'. Sabato 20 anche il concerto serale in piazza Cavour dei 'Playa desnuda', ma il clou sarà domenica 21 con la chiusura alle auto per tutto il giorno della Rivierasca in occasione di 'Porte aperte sul Noncello' che proporrà ai visitatori stand, degustazioni, visite guidate, esposizioni d’arte e altre iniziative. «Tutte queste attività – ha spiegato il sindaco Alessandro Ciriani alla presentazione degli eventi - servono ad arricchire ulteriormente il biglietto da visita della nostra città, perchè possa essere attrattiva e richiamare il grande pubblico, sperando nella clemenza del meteo. Questo pacchetto – ha annunciato - verrà completato a settembre dal festival dei quartieri, con la dislocazione anche nei rioni degli eventi, e dal piano parchi che ospiteranno attività culturali, sportive e per bambini».

Pordenoneviaggia con Licia Colò
La tre giorni del prossimo fine settimana andrà in scena al chiostro della biblioteca di piazza XX Settembre ed è dedicata al «viaggio in tutte le sue espressioni, forme e tendenze - ha illustrato Ciriani – un’iniziativa intelligente che verrà riproposta anche gli anni prossimi». Il nuovo format, che aveva esordito con successo durante le domeniche di piazza 'salotto' Risorgimento è ideato da Andrea Buzzai e Alberto Cancian. «Lo spirito del festival – ha spiegato quest’ultimo – è raccontare il viaggio, conoscere viaggiatori e grandi ospiti, puntare su ambiente e solidarietà, esplorare e valorizzare il nostro territorio, per una Pordenone radicata nel proprio contesto ma proiettata nel mondo». La rassegna è inserita nel programma di 'Aspettando il Giro' d’Italia.

Programma
In calendario mostre, incontri, visite guidate al centro storico di Pordenone tra vicoli, chiese e palazzi; viaggi sonori e interiori con lezioni di yoga e meditazione. Madrina della manifestazione sarà il volto televisivo che tutti gli italiani collegano al viaggio, Licia Colò, che inaugurerà la kermesse venerdì 19 alle 18.30. All’inaugurazione verranno anche premiati i vincitori di  'PordenoneViaggia Photo Contest', il concorso fotografico via social network del festival (migliaia i contatti), dedicato al territorio regionale, e sarà aperta la mostra con le 10 foto vincitrici. Contemporaneamente verrà inaugurata l’esposizione delle tavole originali inchiostrate a mano di Edson Paz, fumetto di viaggio redatto da PiElle MediaMix, ispirato alle avventure di una pordenonese. Via libera anche alla presentazione e apertura degli stand. Tra gli incontri c’è 'Viaggiare è per tutti' (sabato 20 alle 10) con Gian Piero Papasodero, fondatore di 'Route 21 chromosome on the road', progetto con il quale accompagna lungo l’Italia sulla sua Harley sidecar le persone down. Da segnalare anche l’intervento di Licia Colò 'Il viaggiare sostenibile' (sabato 20 alle 11), incentrato sul viaggio attento alle questioni ambientali e ai valori umani di cui Colò è sempre stata promotrice. In cartellone anche 'Viaggiatrici e solidarietà' con le 12 protagoniste pordenonesi over 50 di 'Lady avventura' (sabato 20 alle 18). Tra gli appuntamenti di domenica, alle 15, 'Travel bloggers e web, come la rete sta influenzando il nostro modo di viaggiare' con i protagonisti italiani del web e della narrativa di viaggio. Sempre domenica, alle 16.30, 'Tiziano Terzani viaggiatore' a cui parteciperà Alen Loreti, biografo del grande viaggiatore e scrittore fiorentino. Ma le iniziative sono tante altre, dal mattino alla sera, e val la pena scoprire il programma completo su www.pordenoneviaggia.it. La rassegna è completamente gratuita. In caso di maltempo tutti gli eventi si terranno comunque e traslocheranno nella sala Degan, sempre nel complesso della biblioteca.

Stand e partner
Uno degli elementi di PordenoneViaggia è la promozione del territorio tramite gli stand degli operatori che saranno aperti venerdì dalle 18 alle 20, sabato e domenica dalle 9.45 alle 19. Presenti le agenzie di viaggio con le loro proposte, gli enti e le istituzioni locali con i pacchetti di viaggio locali e regionali e le opportunità di lavoro per l’estero. E poi i libri degli autori presenti al festival e di narrativa di viaggio, oltre all’abbigliamento e le attrezzature tecniche per i viaggiatori. Oltre al Comune, tra i partner e i collaboratori ci sono Promoturismo Fvg, Pordenone With Love, Pordenone Turismo, Ascom-Confcommercio e Camera di Commercio Pordenone, C’entro anch’io.

Domenica 21: Porte aperte sul Noncello
Il 21 maggio sarà la domenica di 'Porte aperte sul Noncello', «la rassegna promossa dal Comune per riscoprire e rivivere il Noncello e le sue sponde nel segno della natura e del biologico» ha spiegato l’assessore comunale al turismo Guglielmina Cucci. In programma mercatini, enogastronomia, arte, visite guidate e escursioni fluviali, attività per bambini e altro ancora (cartellone completo su www.comune.pordenone.it). Per l’occasione la Rivierasca verrà chiusa dal mattino presto a sera, dall’area del bivio del parcheggio Marcolin al parcheggio multipiano, che sarà accessibile. Il lungofiume diventa così «un laboratorio e un contenitore di eventi – ha aggiunto Cucci - per restituire ai pordenonesi e ai visitatori questa zona collegata al cuore e alla storia della città». «La Rivierasca è una dorsale fondamentale della viabilità – ha precisato Ciriani – ma da tempo si parla di un progetto di valorizzazione, e andava fatto. E’ una sperimentazione, vediamo come va».
Mercato bio, gastronomia, arte - Dalle 9.30 alle 19.30 il lungofiume sarà animato dalla 'Rassegna del biologico e del benessere naturale' (curata in collaborazione con l’associazione Il Gradino di Mestre), con stand, degustazioni, attività olistiche e bionaturali, artigianato naturale e riciclo creativo. Presenti anche i produttori locali e la birra artigianale di Naon. In programma anche 'Noi siamo ciò che mangiamo', tre workshop di cucina naturale con lo chef Claudio Petracco (in collaborazione con Vih store elettrodomestici e  cucine): alle 11.30 workshop sui succhi ad alto valore biologico, alle 13 'crudo e mangiato' con gli assaggi di cucina crudista e alle 15.30 focus sulle super-insalate. Sul ponte di Adamo ed Eva, nel frattempo, si potrà visitare l’ 'Atelier d’arte sul Noncello' dell’associazione Panorama, con esposizioni di pittura, scultura, fotografia e laboratori artistici.

Visite guidate
Durante la giornata partiranno dall’imbarcadero le escursioni fluviali sul Noncello a bordo del Pontoon Boat, un’iniziativa in collaborazione con l’associazione gommonauti. Alle 11 visita guidata naturalistica 'Le piante del fiume' per famiglie e appassionati e alle 16 'Alla scoperta del Noncello'. Le visite, di circa 1 ora (i minori devono essere accompagnati) partiranno dal ponte di Adamo ed Eva e sono organizzate dallo studio associato Eupolis. Prevista in collaborazione con la rassegna 'PordenoneViaggia' anche la visita al centro storico e al Noncello intitolata 'Girovagando tra vicoli, chiese e palazzi'. Partenza alle 10.30 dalla biblioteca di piazza XX Settembre. Tutte le escursioni e le visite sono gratuite.

Musica, esibizioni, bimbi
La domenica sul Noncello sarà accompagnata dal sottofondo musicale del dj-set della Propordenone Giovani. In campo tra la Rivierasca e il ponte anche il gruppo musicale itinerante degli allievi dell’orchestra e coro San Marco: alle 11.30 il quintetto di trombe e alle 17.15 il quartetto di ottoni. Un’iniziativa che catturerà l’attenzione sarà certamente la mostra e esibizioni di droni che durante il giorno decolleranno dal ponte (a cura di panorama e Centro addestramento aeromobili a pilotaggio remoto). Spazio anche alla danza con le performances delle scuole di ballo Passione-Arte-danza (alle 11 sul ponte) e Top dance (alle 16, sempre sul ponte), e allo sport con la dimostrazione di judo e sumo della palestra Judo kawa (dalle 16.30 alle 18.00 all’imbarcadero). Coinvolti nella riscoperta del fiume anche i più piccoli. Due le iniziative sulla Rivierasca dalle 10 alle 18: in azione la trucca-bimbi Marta e 'Tapposamente in allegria', laboratorio per bimbi, genitori e nonni con tappi di plastica colorata. A curare le attività sono la Pro loco Pordenone, l’associazione Srogente dei sogni e l’istituto comprensivo Gabelli.

Mostre e musei
Nella domenica delle porte aperte sul Noncello si potranno visitare gratuitamente i musei d’arte (palazzo Ricchieri in corso Vittorio Emanuele II, mostra sul Menocchio 'Tutto era un caos') e di storia naturale (via della Motta) e le due grandi mostre 'Il mito del pop' (galleria Pizzinato, viale Dante 33, ingresso da parco Galvani) con i maggiori esponenti della via italiana alla pop art, e 'Italia metafisica' (galleria Bertoia, corso Vittorio Emanuele II, 60) con gli elegantissimi scatti in bianco e nero del fotografo italoamericano George Tatge. E alle 16.30 visita guidata all’esposizione di Tatge, a cura dell’associazione Amici della cultura. Ancora fotografia alle 18.00 nella sala consiliare del Municipio con Francesco Galifi che presenterà il suo libro 'Vivere in malga', itinerario per immagini di un’antica tradizione delle montagne pordenonesi. Al termine nella loggia del Muncipio degustazione con i sapori antichi e genuini delle malghe.

Gli altri eventi
Come detto, venerdì, sabato e domenica prossimi al parco Galvani c’è il festival del cibo da strada di qualità, lo 'Streeat food', alla sua prima edizione in città, con proposte alimentari per tutti, showcooking, presentazioni, relax nel verde e musica (info www.streeatfoodtruckfestival.com).
Sabato 20 alle 21 altro appuntamento 'aspettando il Giro' con il concerto gratuito in piazza Cavour dei Playa Desnuda, apprezzata band friulana che fa ballare il pubblico a suon di reggae-rocksteady.
Sempre sabato 20 aprirà i battenti la mostra 'Bicicletta che passione' nelle sale espositive di corso Garibaldi. In mostra biciclette, cimeli e una galleria magliette d’epoca di grandi ciclisti.
Domenica 21, infine, in piazza XX Settembre partenza alle 9 della pedalata amatoriale per bimbi e famiglie 'Mamma sono arrivato uno'.