22 ottobre 2017
Aggiornato 04:30
Nella stazione di Milano

Presunto terrorista accoltella due artiglieri dell'Ariete di Pordenone

Il fatto è avvenuto giovedì sera nel capoluogo lombardo. Nella colluttazione è rimasto ferito anche un agente della Polfer. Sulla vicenda indaga il pool antiterrorismo

L'esterno della stazione di Milano dopo l'aggressione (© ANSA)

PORDENONE – Due artiglieri del 132° Reggimento Artiglieria Corazzata Ariete di Pordenone sono stati accoltellati da un presunto terrorista alla stazione di Milano. Il fatto è avvenuto giovedì sera. Nella colluttazione è rimasto ferito anche un agente della Polfer.

Un giovane italo-tunisino di 20 anni si è avventato contro i due militari e il poliziotto impegnati nell’operazione ‘Strade sicure’, ferendoli con un’arma da taglio. Sul profilo Facebook dell’aggressore è stato trovato un video inneggiante all'Isis. Sulla vicenda indaga il pool antiterrorismo.

Erano da poco passate le 20 quando i militari si sono avvicinati al giovane chiedendogli i documenti. In quel momento il 20enne ha tirato fuori dalla felpa un coltello da cucina avventandosi contro i militari, ferendoli al collo, alle braccia e ai fianchi. E’ stato quindi immobilizzato e arrestato. Per fortuna le ferite riportate da militari e agente della Polfer non sono gravi: i tre se la sono cavata con prognosi da 7 a 25 giorni. Solo uno di loro è ancora in ospedale.