22 ottobre 2018
Aggiornato 18:00

Recuperato dal Cnsas Valcellina un turista di Prato tra le Dolomiti Friulane

Nel tardo pomeriggio di domenica 2 luglio, il Soccorso Alpino della Valcellina ha eseguito un intervento di recupero di un turista fiorentino infortunatosi nel gruppo delle Dolomiti Friulane, in comune di Cimolais
Recuperato dal Cnsas Valcellina un turista di Prato tra le Dolomiti Friulane
Recuperato dal Cnsas Valcellina un turista di Prato tra le Dolomiti Friulane (Soccorso Alpino)

VALCELLINA - Nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 2 luglio, il Soccorso Alpino della Valcellina ha eseguito un intervento di recupero di un turista infortunatosi nel gruppo delle Dolomiti Friulane, in comune di Cimolais. M.F. (queste le iniziali) residente a Campi Bisenzio (Firenze), del 1963, stava percorrendo l'anello che dalla Val del Drap passa per la Forcella dei Cacciatori (Gruppo Duranno - Cima Preti) con il suo cane quando, in corrispondenza di una lingua di neve, ad una quota di circa 1800 di altitudine, è scivolato per una cinquantina di metri andando a impattare contro le rocce. Fortunatamente sullo stesso itinerario, poco dopo, passavano altri due escursionisti che hanno potuto scendere verso valle fino a trovare un punto in cui agganciare la rete telefonica per chiamare i soccorsi. Diversamente l'uomo avrebbe dovuto trascorrere la notte all'addiaccio in un punto non molto frequentato trattandosi di un sentiero alpinistico, senza potersi muovere, avendo riportato una probabile frattura ad una caviglia. Sul posto è intervenuto l'elicottero con due tecnici di elisoccorso ed il medico che sono stati verricellatii per stabilizzarlo e recuperarlo. Con una seconda verricellata è stato recuperato poco dopo anche il cane. L'intervento si è concluso intorno alle otto di sera e vi hanno preso parte una decina di tecnici del Cnsas Valcellina.