22 settembre 2017
Aggiornato 17:00
da giovedì 20 luglio

Darkest Festival, vetrina della cultura friulana a Tauriano di Spilimbergo

Ritorna dopo il successo della prima edizione, la vetrina dedicata a opere e artisti friulani, che affianca giovani ed emergenti a professionisti affermati. Quest'anno il Festival mostrerà il lato nascosto del Friuli nel tempo, in un percorso che ci porterà dal Medioevo al futuro prossimo, attraverso film, musica, fotografia, letteratura e buona cucina

Darkest Festival, vetrina della cultura friulana a Tauriano di Spilimbergo (© Darkest Festival)

SPILIMBERGO - Sarà il Friuli, con i suoi talenti emergenti, il protagonista del DarkEst Festival 2017, che si terrà dal 20 al 23 luglio al parco delle ex scuole di Tauriano. Ritorna quindi, dopo il successo, nel 2016, della prima edizione, la vetrina dedicata a opere e artisti friulani, che affianca giovani ed emergenti a professionisti affermati. Quest'anno il Festival mostrerà il lato nascosto del Friuli nel tempo, in un percorso che ci porterà dal Medioevo al futuro prossimo, attraverso film, musica, fotografia, letteratura e buona cucina.

 

Giovedì 20 luglio alle 20
L'evento, organizzato da Zerozerobudget con Acrt 'La Garitta', Società operaia Tauriano e Comune di Spilimbergo, inizia giovedì 20 luglio alle 20, con inaugurazione della mostra 'Blu' del fotografo Andrea Ferrarin, a seguire, per l«Aperitivo con l'autore', Maria Teresa Cimmino e Irreale presentano Andrea Ribezzi in 'Prigionieri dell'odio', la videointervista di Renzo Sovran 'Kinabuti ethical fashion label', infine Emma Montanari, Giulio Venier e Flavio Bortuzzo in 'Musica della tradizione popolare'. Il film della serata sarà 'Un Fret invier', pellicola in lingua friulana di Gianluca Fioritto. Per 'A dark goodnight' vedremo infine 'Lost Notes', un corto di Luca Bertossi.

Venerdì 21 alle 20
Venerdi 21 si prosegue: alle 20, per l«Aperitivo con l'autore', l'appuntamento è con Rocco Burtone e 'Nessun colpevole'. Il film della sera sarà 'Un Ferragosto all'Italiana' di Christian Canderan (short version). A seguire si ride con Catine (Caterina Tomasulo) in 'Cinquanta sfumature di friulano'. Per 'A dark goodnight' ci saluteremo con 'Galvana' di Luca Tassone.

Sabato 22 alle 19
Sabato 22, alle 19, per 'Aperitivo con l'autore', Maria Teresa Cimmino e Irreale presentano Elena De Vecchi in 'Stanca morta'. Seguirà la premiazione del social contest fotografico con il presidente di giuria Gianni Cesare Borghesan. La serata finale del Festival sarà poi animata dallo 'Short movie contest', in giuria lo scrittore Nicola Skert, la art promoter Maria Teresa Cimmino, il regista Christian Canderan, lo scrittore Emiliano Grisostolo, l'architetto Gian Camillo Custoza, presiederà Ferdinando Vicentini Orgnani. In concorso vedremo i cortometraggi 'Il dono' di Luca Bertossi, 'La trappola' di Betty Maier, 'I due soli' di Luca Tassone, 'The mime's game' di Andrea Penzo, 'Dissolving mind' di Tomaso Aramini, Da kotza van poder (Il gatto del cerusico) di Giorgio Primus. Il film della sera sarà 'Vinodentro' di Ferdinando Vicentini Orgnani, il DarkEst festival 2017 si chiuderà con la premiazione e proiezione del cortometraggio vincitore.

Supplemento alla testata giornalistica «Diario del FVG» registrata presso il Tribunale di Udine n. 11/2016 del 14/08/2016