20 settembre 2017
Aggiornato 05:30
domenica 16 luglio

Estate in cittą: porte aperte sul Noncello, avis pedala, concerto aperitivo, il vizietto con i Papu

Il programma della giornata con attivitą da mattina a sera: Porte aperte sul Noncello; Roraigrande, Avis Pedala; Concerto aperitivo col Conservatorio Tomadini; area verde castello di Torre, il vizietto con i Papu

Estate in cittą: porte aperte sul Noncello, avis pedala, concerto ačperitivo, il vizietto con i Papu (© Estate in cittą)

PORDENONE - Torna 'Porte aperte sul Noncello', l’iniziativa promossa dal Comune per riscoprire e rivivere il fiume cittadino. Questa volta, però, la Rivierasca rimarrà aperta alle auto. «In questo periodo di gite fuori porta – spiega l’assessora Guglielmina Cucci - abbiamo ritenuto di organizzare un’edizione più leggera ma, pur non essendoci gli stand sulla strada, gli eventi non mancheranno e si svolgeranno tra il 'fiume e il municipio' come recita il sottotitolo della manifestazione scelto per questa domenica».

Appuntamenti da mattina a sera
Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19 ci si potrà imbarcare a bordo del Pontoon Boat per un’escursione fluviale sul Noncello a cura dell’associazione Gommonauti Pordenonesi. Partenze dall’area imbarcadero del pontile Marcolin. In programma anche visite naturalistiche alla scoperta delle sponde e della zona del fiume, dalle 10 alle 17.30, con punto di ritrovo sempre all’imbarcadero. A proporle è Eupolis studio associato. Alle 17 visita guidata al centro storico cittadino, con partenza dal ponte di Adamo ed Eva, a cura dell’Associazione Sviluppo e Territorio. Alle 18.30 aperitivo nell’area antistante la Loggia municipale dell’associazione Pro Loco Pordenone. Dalle 19.30 la Loggia diventerà teatro dell’affascinante milonga, il tradizionale tango argentino. Il pubblico potrà partecipare a lezioni con i maestri Ariel Yanvski, direttamente da Buenos Aires, e Chiara Del Savio. Alle 20.30 esibizione dei maestri de 'El Abrazo Cerrado', l’associazione che promuove i balli argentini. La domenica tra il Noncello e la Contrada maggiore si chiuderà vicino alla Loggia con il brindisi finale di EnoPordenone, l’associazione che raccoglie i produttori pordenonesi di vini. Per chi sceglie di coniugare benessere e solidarietà, invece, alle 9.30 dal piazzale San Lorenzo parte il giro in bicicletta Avis pedala.

Concerto aperitivo della domenica mattina
Saranno l’Osian Duo (Chiara Boschian Cuch al flauto ed Eduardo Cervera Osoriao alla chitarra) e il trio composto da Alessandro Del Gobbo (pianoforte), Isabella Ius (clarinetto) e Nicola Soagri (violoncello), i protagonisti del Concerto aperitivo della domenica mattina a cura del Conservatorio Tomadini di Udine per l’Estate in Città, il 16 luglio alle 11 nel Convento di San Francesco. Eduardo Cervera Osorio ha conseguito proprio pochi giorni fa il diploma accademico di secondo livello in chitarra con 110 e lode. Il programma che presenterà con la flautista Chiara Boschian Cuch è improntato al Novecento. Fulcro del programma una composizione atipica e assai pregevole di Astor Piazzolla, Histoire du Tango, originale per flauto e chitarra, che si è conquistata nei recenti decenni il favore di molti noti interpreti (uno per tutti Gidon Kremer), composizione in quattro parti che 'analizza' il Tango nelle sue diverse stagioni e nei suoi ambienti caratteristici. Completano la proposta una sonata di Jean Françaix, uno dei pochi autori del Novecento che ha creduto nella tonalità classica e in una dimensione piacevole e disimpegnata del comporre e una suite di Roberto Abraham Mafud, impresario, promotore culturale, filantropo e compositore messicano di ascendenze libanesi, che si ispira a echi arcaici (Medieval), barocchi (Fughetta) e romantici (Trasfiguration). Il Trio proporrà IL capolavoro assoluto della musica da camera per clarinetto, violoncello e pianoforte, il Trio op. 114 (in quattro movimenti) di Brahms, ideato nel 1981 al termine del suo percorso compositivo (assieme a due Sonate con pianoforte e al Quintetto con archi), grazie alla frequentazione con il clarinettista virtuoso tedesco della sua epoca, Richard Mühlfeld.

Lo spettacolo dei Papu
Prosegue nell’Estate in Città anche domenica 16 luglio alle 21 nell’area verde del castello di Torre la messa in scena de il Vizietto, nuovo spettacolo dei Papu, produzione Teatro del pane per la regia di Mirko Artuso. La pièce si ispirata al celebre film di Édouard Molinaro del 1978, interpretata da Michel Serrault e Ugo Tognazzi, a sua volta adattamento cinematografico di una commedia di Jean Poiret del 1973. Uno spettacolo ironico e profondo allo stesso tempo, in cui si può ridere e divertirsi senza complessi di colpa, grazie alla leggerezza e alla poesia con cui sono trattati temi tanto attuali quanto delicati come quelli di famiglia, genitorialità, omosessualità. In scena con i Papu anche Simonetta Barbon, Nicolò Gasparetto, Valentina Beraldo Alberto Moscatelli, Laura Bussani e Beatrice Niero. Prevendite tutti i giorni esclusa la domenica dalle 15.30 alle 18.30 alla bastia del Castello.