19 agosto 2018
Aggiornato 13:00

Piccin, ambulanza medicalizzata notturna senza medico a Maniago

La consigliera forzista ha depositato un'interrogazione urgente alla Giunta regionale per sapere come intenda fare per assicurare la salute e la sicurezza dei cittadini della Pedemontana e quali siano le motivazioni dell'accaduto
Piccin, ambulanza medicalizzata notturna senza medico a Maniago
Piccin, ambulanza medicalizzata notturna senza medico a Maniago (Diario di Pordenone)

MANIAGO - 'Siamo al paradosso'. Reagisce così Mara Piccin, consigliera regionale di Forza Italia, alla notizia che a Maniago l'ambulanza medicalizzata notturna non ha il medico. Mi chiedo - dice la Piccin - se prima di chiudere il servizio notturno di pronto soccorso per essere sostituito con una ambulanza medicalizzata, si sia verificato se c'era o meno la disponibilità di medici a turnazione per coprire il servizio che ci si prefiggeva di fare. Ho depositato una interrogazione urgente alla Giunta regionale per sapere come intenda fare per assicurare la salute e la sicurezza dei cittadini della Pedemontana e quali siano le motivazioni dell'accaduto.
«Ha dell'incredibile e mi pare poco serio - conclude la Piccin - togliere servizi essenziali come l'emergenza in un territorio fragile, per annunciarne altri senza aver verificato la fattibilità. La salute dei cittadini e l'emergenza non possono aspettare i concorsi per nuovi medici».