20 agosto 2017
Aggiornato 07:30
mercato sportivo

Pordenone Volley si prepara al campionato B2 femminile

Primo nuovo arrivo nello spot di schiacciatore: è Federica Russo, attaccante ben conosciuta nel mondo pallavolistico regionale

Federica Russo, attaccante ben conosciuta nel mondo pallavolistico regionale, è il nuovo acquisto di Pordenone Volley (© Insieme per Pordenone Volley)

PORDENONE - L'idea della dirigenza biancorossa era quella di confermare lo zoccolo duro della formazione che si è così ben disimpegnata nello scorso campionato di Serie C e di puntellarlo con innesti di qualità ed esperienza in categoria. Dopo l'ingaggio di Mira Zanco in cabina di regia ecco quindi il primo nuovo arrivo nello spot di schiacciatore. Si tratta di Federica Russo, attaccante ben conosciuta nel mondo pallavolistico regionale. Federica, milita infatti ininterrottamente tra B2 e B1 dal 2007 con esperienze a Udine, Gorizia, Talmassons e Martignacco. 

 

Il nuovo arrivo
«Federica – afferma il direttore sportivo Federica (chicca) Babuin – è un attaccante potente e grintosa, con esperienze nei campionati nazionali di B2 e B1. E’ determinata fuori e dentro il campo e andrà sicuramente ad arricchire il nostro organico. E’ stata una trattativa 'lampo' tra due persone che si sono piaciute subito; siamo sicuri che il suo apporto sarà importante per i nostri colori». Per lei un ritorno a Pordenone visto che nel lontano 2008 aveva già calcato il parquet del PalaGallini, nella Biesse allora allenata da Nicola Barattin. Russo è un attaccante di 178 cm che fa della potenza del colpo la sua dote principale. Classe '89, arriva a Pordenone dopo un'ottima stagione in B1 a Martignacco dove, dopo un inizio travagliato, ha saputo ritagliarsi spazi di gioco importanti che l'hanno portata a disputare da titolare i play off promozione. Nello scacchiere tattico di Coach Rossato, Russo è l'atleta destinata a colmare l'importante perdita sportiva di Alessandra Cameli, fondamentale dentro e fuori il campo nella cavalcata trionfale della scorsa stagione. Ma staff tecnico è dirigenziale sono convinti di aver fatto salire a bordo la persona più adatta allo scopo.