20 novembre 2017
Aggiornato 22:00
Soccorso alpino

Pomeriggio domenicale movimentato per interventi di soccorso nel pordenonese

Una turista di Prato si era persa in Piancavallo e due ragazzi siciliani erano scomparsi da giorni nel tentativo di raggiungere il raduno di Malga Chiampis

Pomeriggio domenicale movimentato per interventi di soccorso nel pordenonese (© Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico)

PORDENONE - Il Cnsas di Pordenone è intervenuto per recuperare una turista che si è persa in Piancavallo. La donna G.V. del 1975, di Prato, era partita da sola domenica 13 agosto e aveva raggiunto il Rifugio Arneri, dal quale voleva ridiscendere facendo un itinerario ad anello lungo il sentiero Gerometta in Val Sughet e poi lungo il sentiero 924 di nuovo fino a Piancavallo. In un tratto boschivo, dove i segnavia non sono ben visibili a causa del fogliame presente sul fondo, la signora ha perso la traccia ed è finita in un punto con salti di roccia, dal quale non sapeva più come orientarsi. Spaventata ha chiamato il Nue112. I tecnici del Cnsas Pordenone l’hanno contattata con il cellulare e si sono fatti inviare la sua posizione con WhatsApp, individuandola, grazie alle mappe di georeferenziazione di cui dispongono, con una precisione di dieci metri, ad una quota di circa 1350 m di altitudine. Le hanno detto di non muoversi e di attendere i soccorritori, che in mezzora - venti minuti di automobile e dieci minuti a piedi - l’hanno raggiunta e riportata alla sua auto. 

Il secondo intervento nel pordenonese
Il Cnsas di Maniago è intervenuto per un intervento di ricerca a seguito di denuncia ai carabinieri a Tramonti di Sopra. I genitori di due ragazzi siciliani (fratello e sorella, R.M., donna, di Terrasini (PA) del 1996 e G.M. uomo del 1993 studente a Cambridge), hanno denunciato la scomparsa dei figli che non sentivano da quattro giorni. I ragazzi erano partiti dalla Polonia per prendere parte al raduno di Malga Chiampis, che avevano raggiunto lasciando l’auto a Passo Rest. I carabinieri grazie al numero di targa fornito dai genitori hanno trovato l’auto e chiamato il Cnsas. La ragazza domenica 13 agosto aveva deciso di scendere per rientrare all’auto, ma ha perso il bivio che riconduce a passo Rest e si è ritrovata a Tramonti, dove un ragazzo del posto l’ha portata in un bar. Lo stesso ragazzo ha visto le squadre del Cnsas arrivare a Tramonti e li ha informati che la ragazza era lì.