23 settembre 2017
Aggiornato 11:00
sabato 2 settembre alle 18

Icons Of Art: inaugurazione della mostra "Mosaic Young Talent" e premiazione dei vincitori

Una ricca e articolata collezione di ritratti musivi, dedicati a famosi personaggi dell’arte e dello spettacolo divenuti coi loro volti vere e proprie icone della societą contemporanea

Icons Of Art: inaugurazione della mostra "Mosaic Young Talent" e premiazione dei vincitori (© Icons Of Art - Mosaic Young Talent)

PORDENONE - Dopo Roma, Miami e Izola (Slovenia) arriva a Pordenone, Galleria Bertoia dal 2 settembre al 15 ottobre, dove si presenta per la prima volta la collezione completa, la mostra musiva 'Icons of Art', per la direzione artistica di Guglielmo Zanette: una ricca e articolata collezione di ritratti musivi, dedicati a famosi personaggi dell’arte e dello spettacolo divenuti coi loro volti vere e proprie icone della società contemporanea. I ritratti sono stati realizzati da più di trenta giovani talenti provenienti dalla Scuola Mosaicisti del Friuli, con sede a Spilimbergo, nell'ambito del Concorso Mosaic Young Talent 2017.

Valorizzazione del talento giovanile
«Un evento – sottolinea il sindaco Alessandro Ciriani – che ha il merito di arricchire l’offerta culturale della nostra città valorizzando al contempo il talento dei giovani artisti, supportandoli nel loro percorso professionale che potrà portarli in tutto il mondo. La mostra unisce arte 'alta' e popolare con le raffigurazioni di volti e personaggi 'pop' riconoscibili da tutti».
«Questa esposizione – commenta l'assessore alla cultura Pietro Tropeano - dimostra la straordinaria valenza contemporanea nell’arte e nell’alto artigianato dell’antica tecnica del mosaico, di cui abbiamo straordinari esempi in regione a partire da Aquileia, patrimonio Unesco, e che possiamo ammirare completamente rivista e attualizzata nei lavori di questi giovani, a partire dai soggetti coi loro volti magnetici, per arrivare alle tecniche e ai materiali utilizzati'.

I soggetti della mostra
Sono rockstar (come David Bowie e Keith Richards), attori e attrici (magari ritratti nei loro ruoli più intesi come Heath Ledger, nei panni di Joker), icone dell'arte (come l'88enne giapponese Yayoi Kusama) e dello sport (particolarmente commovente la dedica a Marco Simoncelli). Sono soggetti straordinariamente espressivi che ci guardano dritto negli occhi, creando un rapporto diretto con l’osservatore e una immediata risposta emotiva. Grazie a padronanza tecnica, creatività e sperimentazione (diversi i materiali innovativi utilizzati accanto alle più tradizionali tessere di smalti veneziani) viene resa viva una materia in partenza rigida e inerte. Dei personaggi emergono le personalità, l'espressività e la psicologia. Sono icone contemporanee, già entrate nella storia, che ci parlano dell’oggi, di noi e del nostro mondo.

L'inaugurazione
L’iniziativa, organizzata dal Comune di Pordenone e promossa dalla Associazione Culturale Naonis, in collaborazione con la Scuola Mosaicisti di Spilimbergo, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli, ha ottenuto il Patrocinio e il sostegno economico del Ministero Italiano per i Beni e le Attività Culturali e Turismo, in seguito alla vittoria del recente Bando pubblico, indetto dalla SIAE (Società Italiana Autori ed Editori), denominato 'Sillumina, copia privata per i giovani per la cultura' riservato ai giovani artisti italiani emergenti under 35. Durante l'inaugurazione sabato 2 settembre alle 18 con intervento critico di Enzo Santese verranno premiati i due giovani mosaicisti vincitori del Concorso Mosaic Young Talent 2017. La mostra sarà aperta, con ingresso gratuito da giovedì a domenica dalle 16 alle 19 e la domenica mattina dalle 10 alle 12.