20 novembre 2017
Aggiornato 22:00
domenica 3 settembre

L'agricoltura sociale: la terapia secondo i ritmi della natura a Casarsa della Delizia

I prodotti biologici e a km zero della cooperativa Il Piccolo Principe protagonisti alla Giornata Custodia del Creato alle Torrate di Chions

L'agricoltura sociale: la terapia secondo i ritmi della natura a Casarsa della Delizia (© Il Piccolo Principe)

CASARSA DELLA DELIZIA - Al fianco delle fasce deboli della popolazione attraverso l’agricoltura: la cooperativa 'Il Piccolo Principe' di Casarsa della Delizia, attraverso la fattoria sociale 'La Volpe sotto i Gelsi' (che ha sede in località Comunali a San Vito al Tagliamento), solo nell’ultimo anno ha seguito 69 persone disabili e svantaggiate promuovendo insieme a loro un nuovo rapporto, che sa di antico, con la natura. Ora farà conoscere a tutti i suoi prodotti a km zero, socialmente responsabili, durante la 12ma Giornata di Custodia del creato (organizzata dalla Conferenza episcopale italiana e dalla Diocesi di Concordia Pordenone insieme a Confcooperative Pordenone) domenica 3 settembre al parco delle Fonti a Torrate di Chions. Tra gli eventi in programma anche un suggestivo concerto con colazione all’alba.

Commercio equo solidale
«Una giornata - ha spiegato Giuliana Colussi, che oltre a far parte della cooperativa casarsese è portavoce del Forum regionale agricoltura sociale - per rendere il nostro grazie alla terra, al quale parteciperanno insieme a noi anche altre realtà impegnate a sviluppare, sostenere e promuovere buone pratiche nella nostra diocesi. Un fenomeno sempre più solido, che all’interno del Piccolo Principe unisce le forze con i progetti del commercio equo solidale, gli articoli realizzati artigianalmente dal nostro Centro socio occupazionale e la vendita di ortaggi provenienti dagli orti di Torrate de La Volpe sotto i Gelsi, tutti a km zero e biologici».

Accolte 69 persone
Come detto nel corso del 2016 alla 'Volpe sotto i Gelsi' sono state accolte complessivamente 69 persone svantaggiate, gran parte provenienti dall’area del Sanvitese e di Azzano Decimo e nella maggior parte con problemi di salute mentale, oltre che con disabilità o problematiche di svantaggio sociale. A questi vanno aggiunti 8 giovani che hanno scelto l’agricoltura sociale come spazio di servizio volontarie e 2 che hanno completato un percorso di alternanza scuola lavoro.
Grazie alle nuove sperimentazioni e progetti, a prosecuzione dell’esperienza de 'La Volpe sotto i Gelsi', sono nate anche la 'Cucina delle Fratte', ovvero il servizio di preparazione e fornitura pasti finalizzato a creare opportunità di integrazione lavorativa per persone con fragilità e gli 'Orti solidali di Torrate' che vanno così a completare la filiera agricola e a generare una sorta di economia circolare che si autorigenera.

Punto di riferimento per i servizi sociali e specialistici
«Grazie all’impegno di tutti - ha concluso il presidente de Il Piccolo Principe Luigi Cesarin - oggi La Volpe sotto i Gelsi è un vero punto di riferimento per i servizi sociali e specialistici di un’area sempre più ampia che comprende in modo strutturato gli Ambiti Distrettuali Est n. 6.2 e Sud n. 6.3. Noi ci auguriamo che grazie ad un sistema di rete fra aziende agricole e cooperative sociali e a specifici accordi istituzionali si possa continuare sempre più ad innovare i servizi sociali e sociosanitari territoriali. Grazie anche a Comune di San Vito al Tagliamento e dall’Azienda Sanitaria che credono veramente nel progetto e ci investono risorse economiche e strutturali».

Domenica 3 settembre
L’evento avrà inizio alle ore 6 con una passeggiata al sorgere del sole, quando si potrà ascoltare un concerto ammirando l’alba e quindi fare colazione tutti insieme con i prodotti a km zero. Dopo la Messa in calendario alle 9.30 nella chiesetta di Torrate, ci sarà l’apertura al pubblico del mercatino delle buone pratiche. Tra gli standisti ci sarà anche 'Il Piccolo Principe' con i progetti del commercio equo solidale, gli articoli realizzati artigianalmente dal Centro socio occupazione e la vendita di ortaggi provenienti dagli orti di Torrate e de 'La Volpe sotto i Gelsi'. In più, durante la giornata sarà possibile fare visite guidate agli orti della fattoria sociale della Volpe Sotto i Gelsi.