23 settembre 2017
Aggiornato 11:00
Unindustria di Pordenone

Incontri gratuiti sulla sicurezza: i Papu inaugurano il programma organizzato dalla teritoriale pordenonese

Affidato al duo comico l’incontro di apertura del programma formativo di dieci incontri gratuiti tra settembre e ottobre; i due attori pordenonesi presenteranno, con la loro noto verve, i temi pił attuali in questa materia sempre attuale e necessaria

Incontri gratuiti sulla sicurezza: i Papu inaugurano il programma organizzato dalla teritoriale pordenonese (© Unisef)

PORDENONE - La cultura della sicurezza si può imparare anche con il sorriso e Unis&F, società per la formazione e i servizi di Unindustria Treviso e Unindustria Pordenone, ha affidato al duo comico I Papu l’incontro di apertura del programma formativo di incontri gratuiti 10 volte sicurezza, che prende il via il 21 dicembre all’Unis&F Lab di Treviso. I due attori pordenonesi, Ramiro Besa e Andrea Appi, presenteranno, con la loro noto verve, i temi più attuali in questa materia sempre attuale e necessaria.

 

Dieci incontri sulla sicurezza
«Ci ricorderanno, per fare una battuta, che per quanto riguarda prevenzione e sicurezza è meglio riderci sopra prima che piangere dopo - dichiara la Presidente di Unis&F Sabrina Carraro -. Continuare a investire nella cultura della salute e della sicurezza è un nostro obiettivo: i grandi spazi di Unis&F Lab consentono ad esempio una formazione mirata ed esperienziale in grado di far introiettare comportamenti e regole preziose per prevenire incidenti e infortuni. Non sono solo gli adempimenti di legge al centro della nostra attività ormai ventennale. Con il programma 10 volte sicurezza proponiamo infatti, tra settembre e ottobre, dieci incontri gratuiti (per iscriversi è attivo il sito www.10voltesicurezza.it) con  un percorso coerente sulla materia, guardando non solo al lavoro e all’impresa industriale ma anche alle scuole e alla gestione del rischio e delle emergenze in senso lato (i terremoti ad esempio), con visite alla Protezione Civile di Palmanova, al Centro protesi di Budrio, e all’Oleodotto Transalpino di Trieste».

Alto numero di infortuni
L’iniziativa è promossa da Unis&F, le Territoriali di Treviso e Pordenone e le scuole edili di Treviso, Pordenone e Trieste con il patrocinio dell’Anmil e la partnership di Fondazione Promozione Acciaio, Linde, 3M, Iveco, Diadora Utility e Ge.dist. L’esigenza di continuare nell’impegno nella cultura della sicurezza trova evidenza dai dati degli infortuni: l’Inail ha registrato tra gennaio e luglio di quest’anno 9.789 infortuni in Friuli – Venezia Giulia, in lieve crescita rispetto al 2016 (9.642), con in testa Udine (4.052), seguita da Pordenone (2.188), Trieste (2.092) e Gorizia (1.457).

Assistenza per le aziende
«È una situazione che, da un lato, può essere letta in termini positivi, in considerazione della ripresa delle attività economiche di questi mesi, dall’altro richiede di continuare l’azione di formazione. Nel 2016 Unis&F ha realizzato su questo tema 684 corsi di formazione per 5.030 ore e 8.705 partecipanti, e dispone di un servizio per la gestione avanzata della sicurezza adottato da numerose aziende con la nostra assistenza. Con '10 volte sicurezza' mettiamo questo patrimonio di competenze a disposizione anche di un pubblico più ampio, consapevoli del valore sociale oltre che economico di imparare a vivere e lavorare in modo sano e sicuro», conclude Sabrina Carraro.