20 novembre 2017
Aggiornato 22:00
incidenti domestici

Caneva. Uomo in un lago di sangue salvato dalla vicina di casa

Un pensionato di 59 anni è stato trovato riverso nella sua cucina dove giaceva da giorni probabilmente a causa di una caduta che gli ha fatto perdere i sensi. In corso accertamenti dell'Arma

Caneva. Uomo in un lago di sangue salvato dalla vicina di casa (© Adobe Stock)

CANEVA - Pierluigi Feltrin, pensionato di 59 anni, non si vedeva in giro da qualche giorno. Lunedì mattina la vicina di casa preoccupata di non avere sue notizie ha deciso di andare a cercarlo; trovando la porta aperta si è introdotta nell'abitazione di via Battisti dove ha trovato l'uomo privo di conoscenza e sanguinante riverso in cucina. Subito ha allertato i soccorsi. Come riportato da Il Messaggero Veneto, Feltrin presentava ecchimosi, trauma cranico e lesioni multiple assimilabili alle piaghe da decubito; dagli accertamenti condotti dai Carabinieri di Sacile e dal nucleo investigativo di Pordenone è stata esclusa sia la pista dell'aggressione sia il tentativo di intrusione in casa ipotizzando invece che il pensionato sia caduto e abbia battuto violentemente il capo perdendo i sensi. In attesa di raccogliere la sua testimonianza è stato ricoverato all'ospedale di Pordenone in prognosi riservata.