21 novembre 2017
Aggiornato 14:30
sabato 16 settembre alle 12

Pordenonelegge: il premio internazionale del club Giulietta sbarca alla festa del libro

La vincitrice 2017, Mariapia Veladiano, dialogherą del suo romanzo con il direttore artistico del premio Marco Ongaro. In gara 18 libri

Pordenonelegge: il premio internazionale del club Giulietta sbarca alla festa del libro (© Fondazione Pordenonelegge)

PORDENONE – Alla 18ma edizione di pordenonelegge riflettori su 'Scrivere per Amore', il Premio letterario internazionale giunto alla sua 22ma edizione, come sempre promosso dal Club di Giulietta in partnership – da quest’anno – con la Fondazione Pordenonelegge.it e con Crédit Agricole FriulAdria. Parlare di scrittura e di amore, intrecciando vissuto e fantasia creativa, suggestione di carta ed emozione di ‘carne’, raccontare la forza e la complessità del legame amoroso, approfondire i meccanismi e le sfumature di un sentimento che tutti viviamo nella vita: a questo intreccio sarà dedicato l’incontro con la vincitrice 2017 del Premio, Mariapia Veladiano, protagonista sabato 16 settembre, alle 12 a Palazzo Montereale Mantica, del dialogo con Marco Ongaro, direttore artistico del Premio.

Una storia d'amore
'Una storia quasi perfetta' (Guanda), ultimo romanzo della Veladiano, è una doppia storia d’amore dove scorrono seduzione, abbandono e riscatto. La giuria del premio 'Scrivere per Amore' 2017 è al lavoro per scegliere i finalisti di questa nuova XXII edizione e a breve sarà resa nota la terna che salirà sul palco del teatro nuovo nella finale del 21 ottobre prossimo. Diciotto sono i romanzi e diciotto gli autori in gara: Alberto Asor Rosa, Tullio Avoledo. Alberto Schiavone, Alain de Botton, Stefania Bertola, Sandro Campani, Paola Mastrocola, Ida Amlesù, Sergio  Claudio Perroni, Paolo Perlini, Federica Manzon, Fabio Izzo, Francesco Butturini, Giorgio Fontana, Emiliano Gucci, John Burnside, Fabio Piuzzi e Sara Mesa. E dopo Pordenone il prossimo appuntamento sarà dedicato al pubblico veronese con l’attesissimo 'Scrivere per Amore Slam', in cui i giurati veronesi si sfideranno in un dibattito pubblico in difesa del finalista preferito. Sabato 30 settembre alle 11.30 la Sala Farinati della Biblioteca Civica di Verona si animerà con le parole di tre sfidanti e un moderatore e con la partecipazione del pubblico, come è tradizione negli slam. «Un modo diverso per annunciare e presentare alla città i tre libri finalisti di questa XXII edizione - spiega Giovanna Tamassia, organizzatrice del Premio - L’idea è nata alcuni anni fa grazie alla collaborazione con il Circolo dei Lettori di Verona e da allora si è consolidata come tappa fondamentale di Scrivere per Amore» . L’ingresso è libero e il pubblico sarà chiamato a partecipare e a votare il giurato più bravo. In palio ci sarà l’amarone della cantina Cesari, partner del Premio, che verrà consegnato al vincitore dello slam e al fortunato estratto tra il pubblico votante. In attesa della finale il 21 ottobre alle 18 al Teatro Nuovo di Verona, quando la giuria nazionale, presieduta da Umberto Galimberti, voterà il vincitore della XXII edizione.

L’edizione 2017 di Scrivere per amore è realizzata con il patrocinio del Comune di Verona, della Provincia di Verona e della Regione Veneto, la collaborazione del Circolo dei Lettori, il sostegno di Fondazione Cattolica, Agsm e Amia, l’ospitalità del Teatro Nuovo e dell’Hotel Due Torri, media partner il Corriere del Veneto.