22 ottobre 2018
Aggiornato 05:00

Un grafico di Spilimbergo è l'autore della copertina del nuovo libro di Stephen King

Si chiama Federico Bebber ed è l'artefice del disegno del nuovo successo letterario del re dell'horror made in Usa
Un grafico di Spilimbergo è l'autore della copertina del nuovo libro di Stephen King
Un grafico di Spilimbergo è l'autore della copertina del nuovo libro di Stephen King (Federico Bebber)

PORDENONE - Il 26 settembre negli Stati Uniti è uscita l'ultima fatica letteraria scritta a quattro mani da Stephen King e il figlio Owen, si tratta di 'Sleeping Beauties' il mistery che si appresta a diventare il prossimo best seller. Per trovare l'edizione italiana nelle nostre librerie si dovrà attendere il 21 novembre, c'è però chi prima di tutti può vantare una copia in suo possesso: si tratta di Federico Bebber, spilimberghese classe 1974 di professione 'Digital Artist', creatore della copertina della prima edizione sia in versione americana sia in versione italiana. Come anticipa Il Messaggero Veneto l'immagine scelta per rappresentare il nuovo romanzo del grande autore è stata scelta dal reparto artistico di Simon and Schuster (casa editrice statunitense) tra le tante illustrazioni disponibili in rete e dopo aver ottenuto le dovute autorizzazioni è stata pubblicata sulla pagina Facebook ufficiale di Steven King con l'annuncio dell'uscita del libro. Caso di fortuna per l'illustratore di professione che può vantare già preziose collaborazioni con la casa editrice newyorkese, ma anche con l'inglese Penguin e l'italiana Giunti (per cui lo scorso anno ha realizzato la copertina della nuova edizione de 'I fiori del male' di Baudelaire).

Trama del libro
La storia è ambientata in un futuro prossimo in una cittadina degli Appalachi la cui principale fonte di lavoro è una prigione femminile. E proprio lì avvengono strani fenomeni: quando le donne si addormentano, una sorta di bozzolo le avvolge tutte. E se vengono risvegliate, se il bozzolo che racchiude i loro corpi è scosso o violato, le donne diventano feroci e spaventosamente violente. Nel sonno, invece, si ritrovano tutte altrove… Nel frattempo gli uomini sono abbandonati a loro stessi e ai loro istinti primari. Una donna, però, la misteriosa Evie, è immune alla benedizione – o maledizione – della malattia del sonno. È un’eccezione da studiare scientificamente? O invece è un demone da distruggere?