23 ottobre 2017
Aggiornato 10:00
al Salone mondiale dei prodotti alimentari

Roncadin presenta alla fiera internazionale Anuga con le novità che saranno prodotte a Meduno

Pizze rettangolari in versione extrasottile o con bordo tradizionale. Per l’azienda friulana l’export rappresenta il 70% del fatturato. I formati alternativi al tradizionale tondo sono in crescita e rispondono alle esigenze di praticità dei consumatori

Roncadin presenta alla fiera internazionale Anuga con le novità che saranno prodotte a Meduno (© Roncadin)

MEDUNO - Una nuova linea di pizze surgelate di formato rettangolare, con impasto extrasottile oppure con bordo tradizionale, ma sempre croccante e altamente digeribile grazie alla bassa percentuale di lievito. È la novità che Roncadin presenta ad Anuga, il Salone mondiale dei prodotti alimentari che si tiene alla Fiera di Colonia fino all’11 ottobre.

Le nuove pizze surgelate rettangolari
«Il formato rettangolare è un trend in crescita, questa forma si adatta perfettamente alla teglia del forno casalingo: senza sprecare spazio, è possibile cuocere più prodotti contemporaneamente, aggiungendo ulteriore comodità alla preparazione, soprattutto in momenti conviviali con famiglia e con gli amici» spiega l’amministratore delegato Dario Roncadin. «Questa novità sarà messa in produzione una volta che l’azienda avrà completato la costruzione di una nuova linea produttiva, prevista per la prima metà del 2018. Roncadin propone la nuova pizza rettangolare in due versioni tipologie: una extrasottile, realizzata con l’esclusivo metodo di stesura a caldo, e una con il bordo alto, per i consumatori che amano la pizza tradizionale. Il segmento delle pizze rettangolari e dei formati diversi da quello tradizionale tondo continua a crescere - spiega Dario Roncadin - piacciono non solo ai consumatori anche ai buyer della GDO, che possono contare su una migliore ottimizzazione logistica e su una occupazione ridotta dello spazio nel banco surgelato dei supermercati. La maggiore compattezza del prodotti aiuta anche a casa del consumatore, alle prese con freezer sempre più piccoli e con ritmi di vita frenetici che favoriscono l’acquisto di piatti pronti e soluzioni veloci».

Il 70% del fatturato è export
Anuga è una vetrina importante per l’azienda friulana, che ricava quasi il 70% del fatturato dall’export e produce pizze surgelati per i maggiori retailer in Europa e nel mondo, studiando prodotti personalizzati per ciascun cliente a seconda dei gusti e delle preferenze del pubblico di riferimento: l’azienda gestisce quasi 600 ricette diverse, con 90 diversi tipi di impasto e 150 ricette differenti solo per la salsa di pomodoro. Il Made in Italy è proprio il punto di forza dell’azienda di Meduno, che ha fatto della qualità il proprio cavallo di battaglia: «All’estero si ricerca il vero gusto italiano, sinonimo di qualità, perciò riserviamo la massima cura alla scelta degli ingredienti e al processo produttivo per presentare un prodotto dal sapore autentico – spiega l’amministratore delegato –. Per la base usiamo un mix di farine provenienti da mulini italiani e l’acqua del bacino idrico delle Prealpi Carniche, a quota 590 metri, vicino al Parco delle Dolomiti Friulane. L’impasto lievita dalle 5 alle 24 ore, con meno dell’1% di lievito. La cottura avviene in forno a legna su pietra refrattaria. Un nostro punto di forza è la farcitura manuale: il topping degli ingredienti è eseguito a mano, con controllo anche dell’aspetto estetico» conclude Roncadin.