23 ottobre 2017
Aggiornato 10:00
MARTEDI' A DIBATTITO

"Cos'è bene e cos'è male oggi?", ne parla Luciano Padovese

Riprendono il 10 ottobre il ciclo di sei interrogativi centrali per il nostro tempo che ne scandiranno gli incontri: un percorso per aiutarci a dipanare il 'labirinto di messaggi e valori', molto spesso in contraddizione fra loro, che ogni giorno ci troviamo ad affrontare

"Cos'è bene e cos'è male oggi?", ne parla Luciano Padovese (© Luciano Padovese)

PORDENONE – Riprendono il prossimo 10 ottobre i 'Martedì a dibattito' promossi da Presenza e Cultura: si tratta del 26mo ciclo di appuntamenti a cura di Don Luciano Padovese, sei incontri mensili dedicati al tema 'Vulnerabili nel quotidiano', in programma dalle 20.45 presso l’auditorium del Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone. Sei interrogativi centrali per il nostro tempo scandiranno gli incontri: un percorso per aiutarci a dipanare il 'labirinto di messaggi e valori', molto spesso in contraddizione fra loro, che ogni giorno ci troviamo ad affrontare. «Si è cercato - spiega don Padovese - di individuare alcuni nodi particolarmente significativi del modo di pensare comune: senza la pretesa di essere esaurienti nelle proposte, ma affidandosi ancora una volta pure alla ricchezza di dibattiti che in tanti anni si sono rivelati proficui e molto apprezzati». 

Il primo incontro martedì 10 ottobre
Nel primo incontro, martedì 10 ottobre, ci si chiederà 'Cos’è bene e male oggi?': una valutazione sulla facilità a lasciarsi condizionare dalle fluttuanti opinioni etiche di nuovi guru, dei media e dei social, anzichè discernere nell’intimo di se stessi. Si prosegue chiedendosi 'Quanto conta la coscienza personale?' (7 novembre), ovvero 'quanto si è liberi di decidere?' Ma poi, si deve scegliere per convinzione o per costrizione? E per affondare in una questione ricorrente che favorisce le libere convivenze ci si chiederà: 'Perché sposarsi? Non basta l’amore?' (5 dicembre). La domanda denota una debolissima stima della appartenenza sociale e un’idea alquanto effimera dell’amore. Altra questione, riguardante le nuove generazioni, i loro comportamenti e le loro problematiche particolarmente dibattute oggi: 'Per i giovani i valori cambiano. E’ tutto sbagliato?' (9 gennaio 2018). Sembra, infatti, che il criticare in forma negativa e basta possa lasciar fuori non pochi input di positività. Ancora più delicata la questione posta nel quinto incontro sulla 'Infedeltà nelle promesse' (6 febbraio). Sono solo tradimenti oppure talora possono essere 'aperture al nuovo della esistenza?' Problema arduo e pieno di ambiguità. Come talora può venire mal giudicato, perché mal capito l’ultimo tema sul rapporto di 'Papa Francesco e la misericordia: puo’ la morale essere permissiva?' (6 marzo). Oppure si tratta di aprire, anche in ambito etico, un’altra visione sul concetto di misericordia? Una 'nuova giustizia' alla luce del Vangelo? Un modo di comportarsi più consapevole e sereno?

In corso il Festival internazionale di Musica sacra
Già in corso il grande progetto del 26mo Festival internazionale di Musica sacra, che dedica molti concerti, mostre e dibattiti al tema 'Dialoghi di pace'. Il 15 ottobre, infine, inizieranno le otto Domeniche mensili con don Renato De Zan, intese quest’anno a fare una 'breve esplorazione sui testi biblici'  intorno al tema centrale del Cristianesimo su Gesù Risorto e della  conseguente fede pasquale dei cristiani.