16 dicembre 2017
Aggiornato 21:30
Attorno alle 14.50 del 26 ottobre

Tratta ferroviaria tra Pordenone e Sacile

Solamente alle 16 è infatti arrivato il nulla osta, da parte delle autorità competenti, alla ripartenza del treno investitore, che si è messo in viaggio alle 16.23 con un ritardo di 92'

Tratta ferroviaria tra Pordenone e Sacile (© Regione Friuli Venezia Giulia)

PORDENONE - Traffico sospeso sulla linea ferroviaria tra Pordenone e Sacile. Una persona è stata investita dal convoglio regionale 2457 di Trenitalia in transito (linea Venezia-Tarvisio) con circa 300 viaggiatori a bordo. Inutili i soccorsi, la persona investita è morta. 

L’incidente è avvenuto attorno alle 14.50 del 26 ottobre causando non pochi problemi al traffico ferroviario regionale che ha subito gravi ritardi. A Udine, attorno alle 16.30, si segnalavano 120 minuti di ritardo. Solamente alle 16 è infatti arrivato il nulla osta, da parte delle autorità competenti, alla ripartenza del treno investitore, che si è messo in viaggio alle 16.23 con un ritardo di 92'. Il traffico permane comunque sospeso. Per questo è stata richiesta l’attivazione del servizio sostitutivo. Sul posto la Polfer. 

Dalle 16.50 dopo riattivazione completa, è ripresa gradualmente la normale circolazione. si sono rigistrati però un EuroCity e sette regionali con ritardi fino a 90', quattro Regionali limitati e uno cancellato.