23 novembre 2017
Aggiornato 17:30
A Vajont

In preda a raptus accoltella la madre: bloccata dai carabinieri

La donna, 44 anni, affetta da tempo da patologie psichiche, è stata accompagnata in caserma e, quindi, in ospedale dov'è stata sottoposta ad un trattamento sanitario obbligatorio

In preda a raptus accoltella la madre: bloccata dai carabinieri (© Diario di Pordenone)

VAJONT - Una donna di 44 anni di Vajont, affetta da tempo da patologie psichiche, al culmine di una lite ha accoltellato la madre di 70 anni, che è stata ferita in modo non grave alla scapola. La vittima è stata ricoverata in ospedale a Pordenone per accertamenti.

L'episodio si è verificato martedì notte nell'abitazione di famiglia. A lanciare l'allarme è stata la stessa figlia, che ha atteso i soccorritori e le forze dell'ordine in strada, in pigiama, con ancora in mano il coltello insanguinato. Convinta a posare l'arma, la donna è stata accompagnata in caserma e, quindi, in ospedale dov'è stata sottoposta ad un trattamento sanitario obbligatorio.

La madre, sempre rimasta cosciente, è stata ritrovata stesa a terra, in cucina: perdeva sangue, ma la ferita da taglio era superficiale. Da quanto ha riferito agli investigatori, l'aggressione è avvenuta per futili motivi.