19 giugno 2018
Aggiornato 08:30
Eventi & Cultura | Sabato 18 novembre

"Il Volo del Jazz": l'intenso omaggio a Ella Fitzgerald e il calendario per la solidarietą

Al Teatro Zancanaro si terrą lo spettacolo 'Loving Ella', un viaggio sonoro e narrativo che unisce brani della regina del jazz e canzoni originali. Special guest il trombonista Mauro Ottolini. In serata verrą presentato anche un lavoro che raccoglie le immagini dell’illustratrice Valentina Burel

"Il Volo del Jazz": l'intenso omaggio a Ella Fitzgerald e il calendario per la solidarietą (© Il volo del Jazz)

SACILE - Il quarto appuntamento de 'Il Volo del Jazz' di Sacile è con Simona Molinari, una delle più belle voci femminili del jazz contemporaneo e della musica italiana: sabato 18 novembre (alle 21), al Teatro Zancanaro, la cantante napoletana sarà protagonista di 'Loving Ella', uno spettacolo di musica e parole per omaggiare la 'First Lady Of Song', Ella Fitzgerald. L’evento, in esclusiva per il Triveneto, godrà della partecipazione di Mauro Ottolini, uno dei musicisti più importanti del nuovo jazz italiano, ritenuto dalla critica il miglior trombonista e arrangiatore nazionale, con alle spalle collaborazioni con grandi artisti di fama mondiale. In serata verrà presentato anche il calendario 'Un segno jazz per la solidarietà'. Il lavoro, che raccoglie le immagini dell’illustratrice Valentina Burel, sarà presentato prima del concerto di Simona Molinari. Il ricavato della vendita verrà destinato all’associazione La Biblioteca di Sara.

Il progetto 'Loving Ella'
Loving Ella è un progetto che Simona Molinari ha voluto fortemente dedicare alla regina del jazz Ella Fitzgerald nel centenario dalla nascita. Un ammaliante viaggio sonoro e narrativo in cui porterà in scena le canzoni che hanno caratterizzato la carriera della cantante e aneddoti biografici della controversa vita privata di Ella Fitzgerald: gli inizi, gli amori, le passioni, la malattia. Simona Molinari inserirà anche alcuni dei suoi brani più significativi e quelli che l’hanno portata al successo, dimostrando come la musica di Ella abbia contribuito al suo odierno amore per lo swing e per il jazz. Sul palcoscenico, un quartetto jazz di assoluto valore con un ospite speciale, il trombonista Mauro Ottolini. «Ho inzuppato le mani in tutti i vinili più belli di Ella – racconta Simona Molinari -, mi sono imbattuta in Duke Ellington, Ghershwin, Jobim, Cole Porter e ho scelto le cose che mi hanno colpito di più e quelle che mi hanno toccato il cuore». Biglietto intero 18 euro e ridotto 15 euro.

Simona Molinari
Simona Molinari nasce a Napoli nel 1983. Fin da piccola si appassiona ai vecchi musical americani e inizia a studiare canto all'età di otto anni. A sedici comincia a specializzarsi nella musica jazz, studiando canto moderno, improvvisazione e vocalità nero-americana. Successivamente approda alla musica classica, conseguendo gli studi nel conservatorio di L'Aquila, sua città d’adozione. Nel 2007 inizia a lavorare con il suo produttore Carlo Avarello per la realizzazione di un progetto ambizioso basato sulla contaminazione tra il jazz e il pop. Inizia a esibirsi nelle prime rassegne e nell'estate del 2008 viene invitata in Canada per un tour con la sua band. Nel 2009 con il brano Egocentrica approda alla 59° edizione del Festival di Sanremo nella sezione 'Proposte 2009'. Il suo primo album, 'Egocentrica', vincerà il Premio Mogol. Il 22 giugno 2010 viene pubblicato 'Croce & Delizia'. Il suo secondo album, scritto interamente da lei, contiene anche le partecipazioni dei Solis String Quartet, Fabrizio Bosso, ma soprattutto Ornella Vanoni. Il singolo Amore a prima vista, brano in cui duetta con la Signora della musica italiana, è stato per nove settimane consecutive la canzone più venduta di iTunes nella categoria jazz. Tra il 2010 e il 2011 è impegnata in un tour mondiale nei migliori jazz club di Hong Kong, Macao, Shanghai, Pechino e uno dei più importanti jazz club al mondo, il Blue note di Tokyo. Il 18 ottobre 2011 pubblica il terzo album 'Tua', che segna l'incontro dell'artista con l'elettroswing. Tra le collaborazioni artistiche, quella con Peter Cincotti. Al 63° Festival di Sanremo è in gara cn Peter Cincotti con i brani Dr. Jekyll Mr. Hyde, scritto da Lelio Luttazzi, e La Felicità, scritto da lei. In occasione della partecipazione al Festival viene pubblicato il quarto album dal titolo Dr. Jekyll Mr. Hyde, lavoro che vede ancora la partecipazione di artisti di fama internazionale. come Gilberto Gil, Lelio Luttazzi, Peter Cincotti, Roberto Gatto e i The Sweet Life Society. Nel 2015 viene pubblicato 'Casa mia', un piccolo gioiello musicale in cui Simona Molinari torna alle sue origini, reinterpretando per la prima volta alcuni standard jazz. arricchiti dalla preziosa partecipazione dell’orchestra sinfonica di Ennio Morricone, per un disco che ben ricalca l’anima della Molinari, una delle artiste più eleganti del panorama musicale italiano.

Non solo jazz ma un calendario per la solidarietà
Come ogni anno, non c’è solo musica a 'Il Volo del Jazz': sabato 18 novembre al Teatro Zancanaro di Sacile, prima del concerto di Simona Molinari verrà presentato il calendario 2018 'Un segno jazz per la solidarietà', che raccoglie le immagini realizzate dall’illustratrice Valentina Burel. I calendari, a offerta libera, sono acquistabili ai concerti e alle iniziative di Controtempo. Con questa iniziativa, Circolo Controtempo e 'Il Volo del Jazz' rinnovano il proprio sostegno a La Biblioteca di Sara (nata in memoria di Sara Moranduzzo), a cui viene destinato il ricavato della vendita dei calendari. La Biblioteca di Sara è una Onlus che opera un servizio di prestito di libri in corsia e letture ad alta voce per i piccoli pazienti dell’Ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone, case per anziani, comunità, alloggio, scuole.

Valentina Burel
Valentina Burel, nata a Pordenone nel 1992, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bologna, specializzandosi in grafica d’arte. Tra i suoi progetti, i libri d’arte che indagano sul rapporto tra guscio e seme, sviluppato attraverso la tecnica dell’acquaforte e dell’acquatinta, contaminato dalla collagraph e dall’uso di sabbie, che li rendono pezzi unici e molto personali.

Prossimi concerti ed eventi collaterali
I prossimi appuntamenti musicali sono con Dave Holland, bassista e pupillo di Miles Davis, con un Trio di fama mondiale (25 novembre, esclusiva Triveneto), il progetto Spiritual Galaxy capitanato da Conte-Petrella-Casarano, evento speciale in esclusiva per Il volo el jazz, per una chiusura all’insegna del ballo e della festa, tra jazz, afro, elettronica e funky (Biglietto intero 18 euro e ridotto 15 euro).
Come nello stile dei progetti di Controtempo, il festival è arricchito da un calendario di eventi collaterali, con film-concerto, dj set, visite guidate, incontri con gli artisti e degustazioni. Inoltre è stata posta particolare attenzione ai progetti multidisciplinari, con Cover Jazz (evento che incrocia musica, fotografia e pittura che vede quest’anno protagonisti i lavori dell’illustratrice Anna Godeassi), la promozione del jazz nelle scuole del territorio e il calendario solidale Un segno jazz per la solidarietà.
I biglietti si possono acquistare on-line sul sito www.vivaticket.it, scrivendo a ticket@controtempo.org e nei punti vendita autorizzati: a Sacile presso Cartoleria Abacus (Centro Commerciale Serenissima), viale Matteotti 36B; telefono 0434 781221. I biglietti per il Teatro Zancanaro di Sacile sono acquistabili anche la sera stessa dei concerti dalle 18.30.