19 agosto 2018
Aggiornato 23:00

Si perde sul Piancavallo, ciclista veneto soccorso dal Cnsas

A causa della presenza di neve ha perso l'orientamento e si è trovato dalla parte opposta rispetto alla meta che si era prefissato
Si perde sul Piancavallo, ciclista veneto soccorso dal Cnsas
Si perde sul Piancavallo, ciclista veneto soccorso dal Cnsas (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico)

PORDENONE - ​​Il Soccorso Alpino di Pordenone è intervenuto nel pomeriggio di giovedì 16 novembre per recuperare un ciclista colto da sfinimento a Piancavallo. La chiamata è arrivata intorno alle 13.30 tramite il Nue112 e la Sores. M.Z. del 1975 di Susegana (TV) era partito al mattino intorno alle dieci dalla località Crosetta (TV) in Cansiglio per una escursione verso Casera Candaglia. A causa della presenza di neve ha perso l'orientamento e si è trovato, continuando a proseguire, in Piancavallo, nei pressi della baracca del Sauc, sulla strada denominata Venezia delle Nevi, che conduce da Piancavallo a Dardago, ovvero dalla parte opposta rispetto alla meta che si era prefissato. L'uomo si è reso conto di non essere in grado di ripercorrere l'itinerario a ritroso, circa dieci chilometri in salita, per rientrare alla sua auto perché senza più energie ed ha richiesto l'intervento del Soccorso Alpino. Una squadra composta da due uomini si è recata sul posto con il fuoristrada e in breve tempo ha raggiunto l'uomo, dopo averne individuato la posizione tramite l'applicazione whatsapp. L'uomo è stato caricato sul furgone e riaccompagnato alla sua automobile seguendo la strada innevata che egli aveva appena percorso in discesa, fino alla località Crosetta in Cansiglio. Sul posto erano giunti, poco dopo il Cnsas, anche i Vigili del Fuoco.